Champions, domani i sorteggi a Nyon e Rivaldo avverte il Barça: “Attenzione al Napoli”

Barcellona Napoli, gara valida per gli ottavi di ritorno della Champions Leauge, si giocherà tra poco meno di un mese. Le date ufficializzate dalla Uefa per le 4 gare di ritorno infatti sono il 7 e l’8 agosto.

Nonostante non si sia ancora definito il tabellone della competizione, domani ci saranno i sorteggi a Nyon per decretare le squadre che si incontreranno nei quarti e in semifinale. Competizione che si giocherà dai quarti di finale in poi – le gare di ritorno si disputeranno normalmente nello stadio della squadra di casa (notizia ufficializzata dalla Uefa) – in campo neutro. Infatti la città ospitante per questa strana edizione della Champions League è Lisbona (Portogallo), dove si giocheranno i match all’Estádio do Sport Lisboa e Benfica (che ospiterà la finale) e all’Estádio José Alvalade.

Le belle parole che Mertens ha dedicato a Callejon dopo la vittoria sul Genoa

Proprio su Barcellona Napoli è intervenuto l’ex fantasista blaugrana e pallone d’oro 1999 Rivaldo. Il brasiliano – ad un evento Betfair – ha messo in guardia la sua ex squadra dalle insidie che potrebbe portare il Napoli. Ecco le sue parole:

Il Barcellona non deve preoccuparsi del Var o degli arbitri – in riferimento alle polemiche in patria contro il Real Madrid – , ma della bassa qualità del calcio che oggi esprime. Devono lavorare per tornare ai livelli fatti vedere qualche anno fa, quel gioco che ha fatto innamorare il mondo. Anche se sono ancora in corsa per il campionato è evidente che vivano un momento negativo, ma usare gli arbitri come alibi per stampa e tifosi non va bene.

Il campionato, però, sarà sempre alla portata, quello che maggiormente mi preoccupa vedendo le ultime gare giocate è la Champions League, un trofeo che per il Barcellona dovrebbe essere obiettivo ogni anno. Senza pubblico, con un Napoli molto carico, può essere molto pericoloso per il Barça. E se riusciranno a passare il turno dovranno lavorare molto per essere all’altezza delle altre“.

In Spagna in queste ore si sta parlando infatti della possibile condizione fisica migliore che potrebbe avere il Napoli nel giorno dell’incontro. Infatti il campionato in Spagna si concluderà il 19 luglio (il Barcellona è ancora in lotta per il titolo), mentre in Italia si finirà il 3 agosto, con un Napoli ormai lontano da qualsiasi obbiettivo. L’unico obbiettivo appunto è arrivare nel migliore dei modi alla sfida del Camp Nou, poiché una vittoria e il passaggio del turno entrerebbero di diritto nella storia della società azzurra.

Potrebbe anche interessarti