Traguardo per Tarro: de Magistris gli consegna la medaglia della città

A pochi giorni dal suo 82esimo compleanno, arriva un importante riconoscimento per Giulio Tarro: la medaglia della città di Napoli, consegnatagli personalmente dal sindaco Luigi de Magistris.

Ho fatto gli auguri al prof. Giulio Tarro per il suo compleanno”, ha dichiarato de Magistris. “Gli ho anche consegnato la medaglia della città per il contributo che egli ha dato nella sua carriera, con professionalità e umanità, per la cura e la ricerca delle malattie infettive.

“Anche in questi giorni non ha fatto mancare, sul covid19, il suo punto di vista, sempre con rigore scientifico e competenza, con il buon senso che spesso scarseggia di questi tempi“. Questa la conclusione del primo cittadino in merito alle riflessioni del virologo sul coronavirus, che hanno aspre polemiche negli ultimi tempi.

In questi ultimi giorni, Tarro ha rilasciato alcune dichiarazioni a proposito della seconda ondata di Covid, ritenuta da lui improbabile. ““Non credo che una seconda ondata ci sarà”, sostiene Tarro. “O presumibilmente, se ci dovesse essere, troverebbe molta parte della popolazione già immunizzata. Possiamo riaprire tutto, sarebbe sciocco fare diversamente”.

Inoltre, una delle conclusioni di Giulio Tarro sul coronavirus è stata recentemente confermata dall’OMS: il fatto che un asintomatico raramente possa trasmettere l’infezione. “Abbiamo un certo numero di dati analizzati in diversi Paesi che stanno seguendo “casi asintomatici” ed è emerso che questi non hanno trasmesso il virus”, ha dichiarato il capo del team tecnico anti-Covid-19 dell’Oms.

Potrebbe anche interessarti