Napoli, Pascale primo ospedale a dotarsi di cabine di sanificazione con accesso disabili

L’ospedale Pascale di Napoli è il primo ospedale italiano a dotarsi delle nuove cabine di sanificazione con accesso disabili. Ad annunciarlo è la Sanitationbooth, specializzata nella realizzazione degli impianti.

Quest’ultima, tramite social, ha reso noto che: “Grazie all’impegno profuso del suo Direttore Generale, Dott. Attilio Bianchi, le nuove dieci cabine di sanificazione saranno montate nel più breve tempo possibile. Ciò a tutela di tutti gli operatori sanitari, dei pazienti oncologici e a sostegno della lotta contro il Coronavirus”.

Le cabine sono dotate di un sistema automatico di regolazione dell’altezza del termoscanner, oltre ad un canale di sanificazione con una larghezza superiore. Il tutto al fine di consentire un agevole accesso a persone con disabilità, costrette su sedie a rotelle.

Anche stavolta l’ospedale Pascale di Napoli ha dato prova della sua eccellenza, distinguendosi nella battaglia al Covid e nelle tecniche per prevenire il contagio. Basti pensare alla “cura Ascierto” che ha dato riscontri positivi in tutto il mondo, oltre ad elevare il nome del suo promotore che ha ricevuto numerosi riconoscimenti.

Del resto, la città di Napoli si era già distinta nell’ambito della sanificazione. Di recente, l’aeroporto di Capodichino si è attestato come il primo scalo italiano ad aver installato al suo interno tali cabine, sempre prodotte dalla Sanitationbooth.

Potrebbe anche interessarti