De Luca sulla Fase 3: “Crisi sociale mette a rischio la democrazia italiana”

De Luca democraziaNapoli– Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è intervenuto questa mattina al congresso nazionale della Lega autonomie locali italiane, dichiarando che nei prossimi mesi si deciderà il destino della democrazia del nostro paese.

Una dichiarazione forte, che si basa sulle difficoltà che l’Italia dovrà affrontare nel prossimo futuro, soprattutto in termini sociali. Da un momento all’altro potrebbe scatenarsi una crisi, a causa delle tante persone che non hanno più un lavoro e di quelle che lo perderanno.

La Campania, ad esempio, ha cercato in tutti i modi di prevenire questo problema sociale investendo 1 miliardo di euro. Come ha sostenuto lo stesso De Luca, è stato attuato questo piano per evitare che la camorra, in particolar modo attraverso l’usura, piombasse nuovamente sulla comunità, come spesso accade durante le tragedie.

Queste le parole del Governatore della Campania Vincenzo De Luca,  “Questo è il momento nel quale probabilmente si decide il destino della democrazia italiana. Comuni e Regioni saranno chiamati fra pochi mesi. Faranno i conti con una crisi sociale che rischia di essere drammatica. Come Campania ci siamo dissanguati per mettere in piedi un piano socio-economico di grande valore.

Abbiamo investito 1 miliardo di euro, fondi europei, fondi di bilancio e Cipe. Lo abbiamo fatto per evitare tragedie sociali. Anche per bloccare, in una regione come la nostra, la spinta alla crescita dell’usura e di nuove forme di delinquenza organizzata.

Mai come oggi abbiamo davvero bisogno di tutta la solidarietà e l’aiuto che ognuno di noi deve dare agli altri colleghi presenti nelle istituzioni. Questo è il momento nel quale si decide probabilmente il destino della democrazia italiana. Non voglio esagerare i toni, ma per quello che comincio a percepire io c’è gente che dovrà davvero fare i conti con il pane da avere tutti i giorni sulla propria tavola, non con le grandi questioni. Saranno momenti difficili.”

Potrebbe anche interessarti