Mario Paciolla, oggi l’arrivo della salma: i familiari si preparano all’ultimo saluto

Napoli– Per quest’oggi è previsto l’arrivo della salma di Mario Paciolla, il volontario Onu napoletano morto in Colombia in circostanze sospette la scorsa settimana.

I familiari di Mario Paciolla potranno finalmente elaborare il lutto, stando vicini alla salma del volontario. Una magra consolazione, che però è necessaria per poter andare avanti e affrontare il futuro. Un futuro che si spera possa portare alla luce quanto realmente successo in Colombia, precisamente a San Vicente de Caguan, dove Mario è stato trovato morto con i polsi tagliati nella propria abitazione.

Furono alcune persone della sua stessa squadra Onu a ritrovarlo in quelle condizioni. All’inizio gli inquirenti  avevano pensato anche all’ipotesi del suicidio. Questa però sembrerebbe essere stata scartata, soprattutto per il contributo della famiglia.

I familiari di Mario Paciolla hanno infatti dichiarato impossibile tale opzione. Questa fu inizialmente presa in considerazione perché il 33enne era parso abbastanza preoccupato nelle ultime settimane, nel corso delle telefonate con la madre.

Se di suicidio non si può parlare allora bisogna far luce sulla questione. Evitare un caso Giulio Regeni bis dove la verità, dopo anni, ancora non è emersa. Mario dunque torna a casa dove la famiglia potrà rendergli omaggio, insieme a tutti gli amici, conoscenti e tutti i napoletani, che chiedono giustizia per un ragazzo che voleva solo dare un lodevole contributo al mondo.

 

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più