Palermo, nonno Giuseppe si laurea a 97 anni: lo studente più anziano d’Italia è del sud

Palermo – Giuseppe Paternò si laurea a 97 anni e diventa l’uomo più anziano a conseguire questo titolo. Quando si dice “non è mai troppo tardi” o “nulla è impossibile per coloro che hanno volontà” pensiamo siano semplicemente frasi fatte.

Così non è per Giuseppe “nonno Giuseppe” Paternò, che alla veneranda età di 97 anni si è laureato in “studi storici e filosofici” e la sua tesi riguarda proprio i luoghi storicamente significativi della sua città natale, Palermo.

Giuseppe nasce il 10 settembre 1923 e la sua famiglia era di umili condizioni, per questo la sua immediata priorità non fu quella degli studi. Nella sua vita ha ricoperto diversi ruoli per vivere: ha fatto il fattorino e ha lavorato in una birreria prima di conseguire, con non poche difficoltà, il diploma di geometra a 31 anni, utile per essere assunto dalle Ferrovie dello Stato dove è rimasto sino alla pensione.

Alluvione a Palermo, il salvataggio dei poliziotti napoletani

Ha colto l’occasione della pensione per dedicarsi finalmente agli studi che tanto l’hanno appassionato e nel 2017, a 94 anni, ha deciso di intraprendere il percorso universitario che, adesso, si appresta a coronare. Il lodevole percorso accademico del sign. Giuseppe giungerà al suo termine oggi pomeriggio, alla presenza della relatrice dott.ssa Rossella Cencila, dei suoi due figli e dei nipoti, pronti a festeggiare con lui.

Giuseppe Paternò, il più anziano studente italiano, ha fatto sapere al rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari, che adesso penserà anche alla laurea specialistica.

Mai mollare i propri sogni, è questo che ci insegna la storia del signor Giuseppe, che nonostante il covid è riuscito a completare gli ultimi esami e come premio finale oggi discuterà la tesi in presenza.

Potrebbe anche interessarti