Sanità in Campania: premi ai medici impegnati nella lotta al covid-19 e investimenti in nuovi ospedali (11,5 milioni a Solofra)

sanità campania

Continua il piano sanitario della Regione Campania. Dopo aver presentato il progetto per il nuovo Ospedale di Pozzuoli, quello delle due isole Ischia e Procida, ora tocca al’Ospedale di Solofra (comune in provincia di Avellino). Come fa sapere la Regione Campania in un comunicato, si è svolta questa mattina nella sede della Regione a Palazzo Santa Lucia una riunione convocata dal Presidente De Luca, alla quale hanno partecipato i sindaci dei Comuni del bacino di utenza del presidio ospedaliero di Solofra, per affrontare in maniera conclusiva e definitiva il piano di rilancio della struttura.

Come si legge nel testo:

“L’ospedale di Solofra deve continuare a servire il bacino di utenza della Valle dell’Irno, ma affinché ciò si realizzi pienamente è improcrastinabile la messa in sicurezza l’ospedale. L’Azienda sta facendo un grande sforzo per accelerare i lavori di messa a norma. È pertanto necessario effettuare i lavori già programmati. La Regione ha stanziato circa 10 milioni di euro a tal fine, ed ha reso immediatamente disponibili i primi 2 milioni per l’antincendio. L’Azienda, in aggiunta, ha deciso di ammodernare con fondi propri una sala operatoria i cui lavori, sono iniziati il 23 luglio scorso. Inoltre, a seguito della recente programmazione regionale per il rafforzamento della rete ospedaliera, si procederà all’inizio dei lavori di realizzazione di 4 posti letto di Terapia intensiva tramite anticipazione di 500 mila euro da fondi aziendali. Si riconferma pertanto che l’ospedale di Solofra accoglierà il Pronto Soccorso. L’investimento di cui è destinatario l’ospedale (11,5 milioni) conferma la volontà di qualificare e potenziare la struttura”.

La Regione Campania ha deciso di premiare economicamente anche chi in questi mesi è stato in prima linea nella lotta al covid-19, in particolare il settore della sanità.

“La Giunta Regionale ha deliberato di avviare le procedure di riconoscimento della premialità per il personale sanitario impegnato nell’emergenza Covid-19 con una prima individuazione di quelli che sono stati esposti a rischio durante questi mesi. In questa prima fase il personale coinvolto è di circa 15.000 unità per un impegno finanziario di circa 10 milioni di euro. Inoltre, proseguono gli interventi del Piano socio economico della Regione a sostegno delle categorie particolarmente colpite dalla crisi degli ultimi mesi. La Giunta regionale nella seduta di oggi ha infatti approvato un sostegno straordinario una tantum, fino ad un massimo di 1000 euro, in favore dei lavoratori dello spettacolo. Bonus di solidarietà di 1000 euro anche per i lavoratori del comparto cinematografico e audiovisivo. Bonus una tantum fino a 1000 è previsto anche per gli accompagnatori e guide turistiche, alpine e vulcanologiche abilitate residenti nel territorio della regione”. 

Oltre alla sanità, la Campania ha deciso di intervenire anche per ammodernate le infrastrutture della Regione.

“La Giunta regionale ha approvato oggi la delibera che conclude la ricognizione e l’allineamento dei tantissimi interventi sbloccati per gli investimenti ferroviari di Eav, a valere su fonti di finanziamento ministeriali e regionali. Nel corso degli ultimi cinque anni sono stati censiti e programmati -tra interventi in corso, conclusi, sbloccati e finanziati – circa 70 interventi per circa 2.9 miliardi di euro”. 

 

Potrebbe anche interessarti