San Giorgio a Cremano, il sindaco denuncia truffa agli anziani: “Si spacciano per i nipoti e chiedono soldi”

truffa anziani

In questo mese sono in aumento le truffe ai danni degli anziani che spesso si trovano soli e con i famigliari lontani per le vacanze. Le raccomandazioni sono sempre le stesse: non aprire a sconosciuti e non dare soldi a chi dice di essere un conoscente o un famigliare in difficoltà. Una nuova truffa viene ora denunciata dal sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno.

Sul suo profilo Facebook, il primo cittadino avvisa gli anziani e chiede di spargere la voce per evitare di ‘cadere’ nella trappola:

“Cari concittadini in questi giorni sconosciuti hanno chiamato a casa di alcuni anziani spacciandosi per i nipoti con l’obiettivo di convincerli a consegnare loro i soldi della pensione. Solitamente usano una voce alterata e chiedono denaro con la scusa di avere un’emergenza da risolvere, facendo naturalmente leva sull’affetto familiare.
Avvisate i vostri cari di diffidare di queste chiamate, e se vi dovesse capitare di rispondere a una di queste chiamate, il consiglio è denunciare alle Forze dell’Ordine segnalando l’ora della chiamata. Il numero di chiamata sarà privato o nascosto, ma le Forze dell’Ordine potrebbero riuscire a risalire ai colpevoli. In ogni caso avvisate i vostri anziani e facciamo rete contro questi truffatori”. 

🔴🔴ATTENZIONE: TRUFFATORI STANNO CHIAMANDO A CASA DELLE PERSONE ANZIANE PER CHIEDERE SOLDI SPACCIANDOSI PER PARENTI….

Pubblicato da Giorgio Zinno Sindaco su Martedì 11 agosto 2020

Un’altra truffa è quella di presentarsi fingendo di appartenere alle forze dell’ordine, carabiniere o polizia. Con una scusa i malviventi entrano così in casa facendosi aprire la porta.

Potrebbe anche interessarti