Il Complesso Archeologico delle Terme di Agnano riapre dopo il lockdown

Terme di AgnanoRipartono le visite guidate al Complesso Archeologico delle Terme di Agnano dopo mesi di chiusura.

Collocato poco lontano dal centro abitato, il sito, risalente al IV-III secolo a.C., è testimoni di più stili e culture, da quella ellenistica alla romana.

Esempio di fonti termali naturali, la struttura si sviluppava su ben sette livelli sovrapposti ed era caratterizzata da un fronte di circa trecento metri, con una grande varietà di acque minerali.

Probabilmente unica nel suo genere era infatti la capacità di riscaldare gli ambienti soltanto attraverso il calore naturale che fuoriusciva dal fianco della collina del Monte Spina, alla quale la struttura si appoggiava.

Affascinanti sono anche le statue di età romana, che si contrappongono alle strutture di età ellenistica e suggestiva la vista del Lago di Agnano, che si formò all’interno del cratere del Vulcano Agnano.

Sono previste due visite per il mese di settembre: Sabato 19 settembre, alle ore 15.00 e 16.45, e Domenica 20 settembre, alle ore 10.30 e 12.15.

Per visitare il Complesso Archeologico delle Terme di Agnano è obbligatoria la prenotazione attraverso il sito; il costo del biglietto della visita è di €5, gratis per tutti coloro al di sotto di 13 anni.

La durata della visita è prevista di 1 h e 30 min. circa e potrà partecipare un massimo di 20 persone per gruppo, come stabilito dai protocolli di sicurezza per la riduzione della diffusione del Coronavirus, mantenendo sempre una distanza adeguata.

Potrebbe anche interessarti