Video. Come avverrebbe l’eruzione del Vesuvio: uno scenario realistico

Eruzione VesuvioIn tanti si chiedono come potrebbe essere un’eventuale eruzione del Vesuvio. La pagina facebook Geopop ha fornito la risposta fornendo un video simulazione del possibile evento con tutti i suoi possibili effetti. Ha un’accuratezza del 30%.

Chi abita in Campania vive dividendo il territorio con uno dei vulcani più storici al mondo, il Vesuvio. Questo è ancora attivo e pertanto sono stati preparati dei piani di evacuazione per qualsiasi evenienza. Nessuno però è capace di immaginarsi cosa potrebbe accadere realmente. O almeno fino ad oggi. Il video infatti mette in mostra il prima, il durante ed il dopo l’eruzione e comprende 4 fasi.

La prima è quella dell’avvisaglia con fumarole e terremoti sismici. Ma la scena più impressionante è quella del giorno dell’eruzione, Fase 2, che comincerebbe con un forte boato ed un’esplosione iniziale con un’enorme pressione di gas che circonda tutto il territorio fino al raggiungimento dei 10/15 chilometri di altezza. Oltre al gas iniziano a volare le prime pietre ed i primi lapilli con la possibilità di colate laviche.

La terza fase comprende l’abbassamento della colonna di nube situata sopra il Vesuvio. Questo è il momento più pericoloso a causa dei fiumi di gas e la fuoriuscita di materiale incandescente. La potenza potrebbe arrivare a quella che distrusse Pompei anche se la direzione di flussi non è prevedibile.

L’ultima fase è quella che comprende la lenta ricaduta delle ceneri. Atto che può sconvolgere città e persone fino a centinaia o addirittura migliaia di chilometri di distanza dall’eruzione del Vesuvio.

La futura eruzione del Vesuvio: versione breve

ANIMAZIONE DELLE 4 FASI ERUTTIVEVideo integrale: https://bit.ly/2DTN4cu

Pubblicato da Geopop su Martedì 11 agosto 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più