Tamponi, tempi biblici per i risultati. I medici di famiglia: “In isolamento anche se negativi”

coronavirus campaniaI medici di famiglia della Federazione Italiana di medicina generale (Fimmg), in seguito all’impennata di contagi che si sta verificando in Campania, lanciano l’allarme su un problema che sta rallentando tutto il processo di individuazione dei casi positivi al Coronavirus:

“Mentre in Campania si accelera sui tamponi, con gli operatori che sul campo fanno un lavoro enorme, il numero dei cittadini posti in isolamento fiduciario aumenta sempre più per l’incapacità di comunicare gli esiti in tempi accettabili“.

Vincenzo Schiavo, segretario vicario regionale della Fimmg, ha affermato:

“Allo stato attuale, noi medici di famiglia non siamo messi in condizione di offrire una risposta adeguata alle giuste richieste dei cittadini sottoposti a controllo”.

Il problema, infatti, non sarebbe più solo di ordine sanitario, ma anche economico e sociale.

“Così facendo – continua Schiavo – rischiamo di mettere in crisi centinaia di nuclei familiari e mandiamo inutilmente in fumo centinaia e centinaia di ore di lavoro.

Per poi sottolineare la falla che si creerebbe nel sistema:

“I cittadini restano infatti ostaggio di un sistema informativo del tutto inadeguato, in isolamento anche dopo un risultato negativo del tampone solo perché nei nostri sistemi non appare in tempo un referto.”

La soluzione per snellire la procedura dovrebbe essere, secondo i medici di medicina generale della Fimmg, quella di avere la possibilità di accedere ai risultati dei tamponi effettuati, in modo tale da evitare che il lavoro svolo sia vanificato e che addirittura diventi controproducente.

A segnalare questa situazione di ritardi era stata anche la testimonianza di un imprenditore, Cosimo Carbonelli D’Angelo, il quale aveva riferito di dover rimanere in attesa almeno 5 giorni prima di effettuare il tampone per il Coronavirus e conoscerne in seguito l’esito.

Una circostanza che ha destato ancora più scalpore, invece, è il caso di Belen Rodriguez che, rientrata dalla Spagna e in partenza per Capri, è riuscita a sottoporsi ad un tampone all’Asl Napoli 1 e riceverne l’esito in 24 ore.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più