De Luca presenta i 10+1 progetti per Napoli: “Dal lungomare est alla funicolare del Vesuvio”

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha presentato in conferenza stampa pochi minuti fa i suoi 10+1 progetti per la città di Napoli.

Vogliamo aprire un grande dibattito – inizia – sulla riqualificazione di alcune zone di Napoli, idee che proponiamo di realizzare. La novità è che c’è la Regione Campania che si impegna a finanziare questi progetti, secondo è che sempre la Regione si impegnerà a realizzarli“.

Ecco le 10 idee progettuali più una della Regione Campania:

– LUNGOMARE SAN GIOVANNI A TEDUCCIO

Come primo progetto – racconta – vorremmo realizzare un lungomare orientale della città di Napoli, in zona San Giovanni. C’è già qualche idea progettuale, come il rifacimento della spiaggia. Si tratta di recuperare anche complessi industriali storici

– PIAZZA GARIBALDI

Secondo intervento – prosegue – è la riqualificazione totale di piazza Garibaldi, dell’ingresso dall’uscita dell’autostrada. Con un parco nella zona orientale di Napoli, intervento che vale centinaia di migliaia di euro. Punta ad una riorganizzazione delle ferrovie, con un raddoppio da 4 a 8 binari, collegamento con porto ed aeroporto

– TRASPORTI PUBBLICI

500 nuovi assunti  – spiega – per il prossimo anno ad EAV, acquisto di nuovi treni, revamping di vecchi treni ecc. Abbiamo fatto investimenti in 25 stazioni EAV come quella di Scampia. Ma arrivati in città avevamo la criticità di Anm e Ctp. Quindi ci impegniamo a realizzare un’azienda unica di trasporto, progetto di valore civile e sociale, di un servizio di qualità e pubblico e sociale perché garantiamo posti di lavoro“.

– NAPOLI CITTA’ VERDE

Progetto Napoli città verde. – continua – C’è una sofferenza nella gestione del verde e dei parchi pubblici. La Regione si propone di realizzare un grande programma per i parchi pubblici abbandonati ma anche nella gestione e nella manutenzione dei parchi pubblici. Virgiliano, Floridiana, villa comunale, parco del Poggio, oasi degli astroni. Realizzeremo anche un’area a Pianura, zona di Napoli che per decenni ha ospitato una vecchia discarica, due parchi pubblici nuovi. 33mila mq di verde pubblico“.

– POLO AUDIO-VISIVO

Vorremmo realizzare un polo audio visivo – prosegue – e un distretto digitale di animazione nell’area ex nato di Bagnoli. Siamo intervenuti per le universiadi lì con lo stadio di rugby. Dopo il Lazio la Campania è la seconda regione per produzioni audio visive, ora stanno girando il film di Sorrentino. E’ un settore nel quale si crea lavoro e valorizzazione turistica, realizzare un cineporto per uso cinematografico, polo per il digitale e animazione“.

– CASA MIRANDA

Sesta proposta è la realizzazione di Casa Miranda, – spiega De Luca – abbiamo a Napoli una dotazione inferiore ai mille posti letto per studenti universitari. Vorremmo realizzare un polo di accoglienza, di socializzazione e per residenze anche brevi per i giovani, mostre e attività culturali, luogo di incontro fra generazioni“.

– OSPEDALE INCURABILI

Settimo progetto è l’Ospedale degli Incurabili. – spiega – Ci sono stati crolli ed è un edificio di grande valore storico attivo da 500 anni, dal 1521. La Farmacia inclusa che è un patrimonio immenso. Vorremmo realizzare un ospedale in grado di accogliere pazienti per la degenza e il recupero e un polo museale per il patrimonio storico-artistico“.

– FUNICOLARE DEL VESUVIO E DEI MUSEI

Funicolare del Vesuvio e funivia dei musei. – prosegue – La prima è già in atto con il progetto Vesuvio Master Plan del 2017. Dalla stazione di partenza fino a quella di arrivo con bar e ristoranti con 5 stazioni totali, in 22 minuti. Con la funivia dei musei ci si è ispirati ad altre città europee, come Barcellona e Roma. Collegamento dal museo archeologico a Capodimonte. Potremmo realizzarlo o tipo funivia con una cabina che attraversa quest’area, oppure con un collegamento sotterraneo. Previsti 30 milioni di euro per la funivia, mentre con il percorso interrato ci vorranno 10 volte tanto

– PALAZZO PENNE

“Palazzo Penne in pieno centro storico, chiuso da oltre 20 anni. – prosegue – Ci sono state azioni vandalistiche e proteste dei residenti. Vorremmo realizzare un polo di documentazione architettonica ed urbanistica di Napoli. Realizzazione di sale e musei con recupero di un sito storico“.

– EX MANIFATTURA TABACCHI

Ex manifattura tabacchi in zona orientale. – continua – Immaginiamo di realizzare lì un polo tecnologico e d’innovazione sostenibile. Napoli è la terza città per le start up e la Campania prima regione per imprese giovanili”.

– CONSERVATORIO 

Proponiamo un recupero del conservatorio e la sua riqualificazione. E’ motivo di orgoglio per tutta la Campania e per tutta l’Italia“, continua il governatore.

Vi confermo – conclude De Luca – un altro impegno che abbiamo assunto, il recupero del rione Luttazzi. Lì immaginiamo di realizzare un distretto sanitario, con laboratori e centro polifunzionale per i residenti. Il recupero di un altro bene storico che negli anni si era perso“.

10 + 1 progetti per Napoli

🔴 Presentiamo in #diretta 10 + 1 progetti per Napoli.
Seguiteci:

Pubblicato da Vincenzo De Luca su Mercoledì 9 settembre 2020

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più