Nasce la ‘Linea dei Musei’: minibus percorrerà le strade che uniscono tre siti d’arte di Napoli

linea musei

Un minibus per collegare i siti d’arte di Napoli e favorire il trasporto su gomma dei visitatori. E’ questa l’idea alla base della nuova ‘linea dei tre Musei’ che permetterà per esempio di collegare la maestosa Collezione Farnese di Capodimonte, le antiche opere di Pompei ed Ercolano e la meravigliosa discesa nelle Catacombe di San Gennaro.

Da sabato 12 Settembre partirà infatti la ‘Linea bus 3M’ che mette in relazione tre luoghi simbolo della cultura di Napoli  in un percorso voluto dal Comune di Napoli e realizzato da Anm, l’azienda napoletana mobilità. La nuova linea collega il Real Bosco di Capodimonte, le Catacombe San Gennaro e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN). Ma non solo, costituirà anche un’utile integrazione al servizio di trasporto collettivo per chi prende i mezzi nella zona Miano-Rione Lieti-Capodimonte con piazza Dante e piazza Cavour. I veicoli utilizzati sono dei minibus di ultima generazione che effettueranno servizio dalle ore 7.00 alle ore 20.00 con una periodicità di 15’ minuti sul seguente percorso: Porta Miano a Capodimonte dove effettua capolinea, Porta Piccola, via Miano, Regresso Capodimonte, corso Amedeo di Savoia, via S. Teresa degli Scalzi, via Pessina, via Conte di Ruvo, via Costantinopoli, piazza Museo e ritorno.

Come spiegato in un comunicato dal Vicesindaco al Comune di Napoli con delega ai trasporti Enrico Panini:

“Napoli continua il suo lavoro di crescita nei servizi ai cittadini e ai turisti. Il ritorno dei visitatori va accompagnato con il rispetto delle regole delCovid19 ma anche con un servizio come la linea 3M che dota da oggi Napoli di un filo conduttore dell’arte e della cultura. Visitare Capodimonte, scoprire il Bosco, e poi tornare in centro, nelle sale del Mann, e addentrarsi nel profondo della Napoli antica delle Catacombe, sarà ora possibile prendendo i bus dedicati Anm. Lavoriamo perché chi visita Napoli porti con sé la meraviglia ma anche la comodità di una città amica dei visitatori”.

 

Potrebbe anche interessarti