Ercolano, sindaco promette 1000 euro in cambio di voti: ma è un profilo falso

Ercolano- sindaco denuncia pagina fake a suo nome. Nell’era dei social è facile cadere in tranelli di persone che non hanno di meglio da fare che provocare danne. Tante sono le fake news, dalle sembianze quasi veritiere, alle quali bisogna stare attenti. Ne sa qualcosa il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, che ieri in piena campagna elettorale, a pochi giorni dal voto, ha denunciato ai carabinieri una pagina Facebook a suo nome che prometteva 1000 euro in cambio di voti.

Stanno circolando messaggi da parte di questo FALSO PROFILO FACEBOOK che offre denaro a nome mio.
NON È VERO E NATURALMENTE NON È LEGATO A ME. Mi sto recando a denunciare il fatto ai Carabinieri”. Questo il messaggio che aveva scritto il primo cittadino nella prima serata di ieri, seguito dalla foto della pagina fake – dove si può notare il cognome scritto in modo sbagliato.

 

** IMPORTANTE ***
Stanno circolando messaggi da parte di questo FALSO PROFILO FACEBOOK che offre denaro a nome mio….

Pubblicato da Ciro Buonajuto su Lunedì 14 settembre 2020

Successivamente, il sindaco ha pubblicato, sempre sul proprio profilo, la foto della denuncia fatta ai carabinieri con un lungo messaggio carico di dispiacere.

È una campagna elettorale strana, iniziata in piena estate, senza la possibilità di fare grandi eventi pubblici e in un clima di costante apprensione per l’emergenza sanitaria tuttora in corso. Riconosco a tutti gli altri candidati sindaco di aver finora affrontato questa campagna elettorale con lealtà e correttezza e non era scontato.

Ci sono e ci saranno sempre i leoni da tastiera che scrivono, parlano, accusano e spiegano, ma da un po’ litigano da soli perché non ho neanche il tempo di stare a sentire cosa dicono. Spesso si tratta semplicemente di persone con problemi e quasi mi fa piacere sapere che parlando, scrivendo e spiegando trovino un po’ di sollievo e qualcuno che li stia a sentire.

Quello che è successo oggi, però, è un po’ diverso. Far circolare messaggi e commenti con la mia faccia che offre soldi è una cosa che non mi era mai capitata. Quando mi ha telefonato la prima persona per chiedermi se l’offerta era vera, l’ho presa a ridere. Pensavo che fosse uno scherzo. Alla seconda telefonata, sono andato in allarme ma non capivo.

E nel giro di neanche cinque minuti mi sono arrivati decine di messaggi e telefonate che mi chiedevano se davvero stavo offrendo soldi. A uno di questi ho chiesto di inviarmi lo screenshot della presunta offerta ed ho immediatamente denunciato tutto ai Carabinieri e alla piattaforma Facebook.

Ammetto che fino ad ora, tra le mille cose da fare in Comune e gli incontri elettorali, sono stato un po’ leggero nei confronti di tutto ciò che circola sui social. Proprio ieri ho scoperto che c’è in giro un profilo Fb che mi accusa di fare parte di un gruppo di malvagi satanisti ed oggi ho denunciato anche questo: prendere le cose alla leggera è una cosa, correre il rischio di trovarsi davanti a un folle che mette in pericolo me e la mia famiglia ne è un’altra.

Vado avanti e provo ad affrontare con serenità quest’ultima settimana di campagna elettorale. Vi chiedo la cortesia di stare sempre attenti a capire bene da dove provengono le cose che vedete pubblicate qui ed eventualmente segnalarmi post o commenti che vi sembrano pericolosi. Sono certo che i Carabinieri faranno un buon lavoro per individuare chi in questi giorni si sta divertendo su Facebook utilizzando il mio nome. Vi terrò aggiornati“, conclude il sindaco di Ercolano.

 

È una campagna elettorale strana, iniziata in piena estate, senza la possibilità di fare grandi eventi pubblici e in un…

Pubblicato da Ciro Buonajuto su Lunedì 14 settembre 2020

Potrebbe anche interessarti