Malata di tumore non rinuncia alla gravidanza e viene curata dal Pascale: nasce Aurora e sta bene

pascale tumore

La vita batte la morte e supera anche il covid. E’ nata oggi Aurora, una splendida neonata che secondo alcuni medici non doveva mai nascere. Sua mamma Consiglia infatti a marzo di quest’anno scopre di avere un tumore al seno. Ma Consiglia è al suo terzo mese di gravidanza e i medici che consulta sono tutti favorevoli all’aborto. Solo così infatti la donna può curarsi con la chemioterapia.

Consiglia però non vuole rinunciare a quella bambina. La ama troppo, ancora prima di vederla nascere, al punto tale da mettere a repentaglio la sua stessa vita. Così si reca al Pascale e con sorpresa i medici dell’ospedale partenopeo riescono a curarla e far sopravvivere Aurora. Medico del dott. Michelino De Laurentiis che le organizza un percorso di cura personalizzato.

Consiglia Varriale, 42enne originaria di Quarto (città metropolitana di Napoli) è alla sua seconda gravidanza. Al Pascale viene operata ad aprile per rimuovere il tumore al seno, in pieno lockdown e con l’emergenza sanitaria in atto per il covid-19. Al momento dell’intervento si trova al quarto mese di gestazione. L’operazione va bene e subito dopo inizia la chemioterapia che la donna porta avanti senza particolari problemi durante i successivi 5 mesi di gravidanza. Oggi dopo nove mesi è nata finalmente Aurora, un nome non casuale ma che indica l’aurora di un nuovo giorno, un nuovo inizio. Un nuovo inizio per mamma Consiglia e sua figlia che stanno entrambe benissimo, come assicurato dai medici del Pascale.

Oggi è nata Aurora, come l’aurora di un nuovo giorno. Il nuovo giorno di Consiglia Varriale, 42 anni, di Quarto. La sua…

Pubblicato da Cinzia Brancato su Martedì 15 settembre 2020

Una storia che ricorda quella di Patrizia, anche lei malata di tumore e salvata insieme a suo figlio da un altro ospedale campano, il Cardarelli di Napoli.

Potrebbe anche interessarti