Bonus Pc e Tablet, fino a 500 euro erogati: chi può richiederlo e come funziona

In arrivo il Bonus Pc e Tablet 2020, da utilizzare per l’acquisto di abbonamenti ad Internet e il comodato d’uso di pc o tablet. Ad annunciarlo è la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano.

Si tratta di un voucher dal valore complessivo di 500 euro da suddividere nel modo seguente: 200 euro da destinare all’acquisto di una connessione Internet e 300 euro per il comodato d’uso di pc o tablet. L’importo erogato varia in base all’indicatore Isee.

Per le famiglie con Isee inferiore ai 50mila euro sono previsti soltanto i 200 euro per l’acquisto dei servizi di banda ultra larga. Nel caso in cui l’Isee sia inferiore ai 20mila euro, vanno aggiunti gli ulteriori 300 euro, da sfruttare per l’acquisto delle apparecchiature.

Per richiedere il bonus, l’utente deve necessariamente essere privo di connessione Internet o, almeno, averne una scadente che non superi i 30 Mbps. La richiesta va inoltrata direttamente all’operatore che erogherà l’importo del bonus come sconto sul canone o sull’eventuale costo di attivazione. Inoltre, provvederà a fornire router, computer o tablet scelti dal richiedente.

Ad ogni utente è destinato un solo voucher. Quest’ultimo non potrà subire passaggi di intestazione, nemmeno tra i componenti dello stesso nucleo. I requisiti dei richiedenti saranno verificati tramite autocertificazione. Per chi dovesse certificare il falso sono previste delle sanzioni.

Per richiedere il Bonus Pc e Tablet bisognerà attivare un account Spid. Sarà possibile beneficiare del voucher già verso la fine di settembre. Un’altra misura a supporto dell’innovazione e dell’utilizzo di strumenti tecnologici.

Potrebbe anche interessarti