Oltre 400 ricoveri in Campania: covid center saturi in tutta la Regione. Convertite divisioni e aumentati posti letto

campania covid center

Con l’aumento costante dei casi di covid in Regione, i posti negli ospedali vanno via via occupandosi. Nonostante il 98% dei positivi sia asintomatico (come dichiarato venerdì in conferenza Facebook da Vincenzo De Luca) preoccupa la situazione nelle strutture sanitarie campane, già quasi tutte sature.

Secondo gli ultimi dati diffusi dal Ministero della Salute, sono 434 i ricoverati con sintomi in Campania, 40 quelli in terapia intensiva e 6.568 quelli in isolamento domiciliare con sintomi lievi o assenti. Rispettare le distanze e indossare la mascherina in questa fase diventa fondamentale, soprattutto con una media di casi ogni giorno più alta (oggi 401). Gli ospedali, dal Covid Center di Scafati al Cotugno di Napoli, sono ormai saturi e corrono ai ripari cercano di raddoppiare i posti nei reparti e in terapia intensiva. Questa è la fase 3.

Nicola Maturo, primario del Pronto Soccorso dell’Ospedale Cotugno di Napoli lancia un appello ai microfoni di Enzo Perone durante un collegamento del Tg Tre Regione Campania delle ore 14:

“La situazione è di tutto pieno in tutti gli ospedali covid della Campania. Ieri abbiamo dovuto convertire in covid una divisione che già stamattina si è riempita. Siamo in attesa nei prossimi giorni di riconvertire altre divisioni. C’è un afflusso maggiore di persone rispetto alla settimana scorsa, con 400 casi è chiaro che qualcuno abbia bisogno di ricovero. Aspettiamo che la situazione evolva ulteriormente. L’unica cosa buona è che la gente ha capito che è il momento di ritutelarsi e vedo più persone in giro con la mascherina. Stiamo cercando di ricoverare solo pazienti che hanno polmonite, polmonite bilaterale e che cominciano a desaturare”.

 

 

Potrebbe anche interessarti