Christian Maggio: “Non importa come è finita col Napoli, l’amore dei tifosi resta”

Christian Maggio – intervista a Radio Kiss Kiss Napoli. Christian Maggio è rimasto nel cuore dei tifosi del Napoli e la stessa Napoli e i suoi tifosi sono rimasti nel cuore di Maggio. L’ex capitano azzurro, ora in forza dai cugini del Benevento, oggi ha rilasciato un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli dove ha parlato della sua squadra del momento, ma anche del passato all’ombra del Vesuvio.

Un passato lungo 10 anni che non può essere dimenticato, nonostante il brutto modo in cui sia finito. Maggio era il titolare fisso sulla fascia destra azzurra ma, all’arrivo di Sarri fu surclassato da Hysaj. In scadenza di contratto, il 20 maggio 2018, prima dell’ultima partita di campionato contro il Crotone, salutò i tifosi allo Stadio San Paolo con il suo tipico inchino davanti allo striscione “sei l’esempio” che gli era stato dedicato.

Napoli, tamponi tutti negativi anche al secondo giro

L’unica pecca è che in quell’ultima partita non gli furono concessi neanche 5 minuti per salutare il campo lo aveva accompagnato per 10 lunghe stagioni.

Parlando proprio della società azzurra e della lotta scudetto, Maggio ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli dice: “Il Napoli è una squadra importante da anni e si è rinforzato. La squadra è partita bene, è normale che adesso venga data come favorita insieme a Juventus e Inter. L’importante è stare sempre vicini alle prime, non mollare mai e restarci fino a febbraio.

Con Gattuso il Napoli è ripartito bene, con un allenatore che sa tirare fuori il massimo dai suoi calciatori. Io a Napoli sono stato benissimo per dieci anni, ringrazio sempre i napoletani per l’affetto mostrato a me e alla mia famiglia. Ho sempre accettato com’è finita, l’importante è l’amore dei tifosi che resta”.

 

Potrebbe anche interessarti