Covid in Campania, previsioni di De Luca: già superato il picco di contagi previsto per fine ottobre

Il Governatore De Luca aveva presentato delle previsioni sui contagi da Covid-19 in Campania realizzate dagli esperti. Lo ha fatto durante l’aggiornamento dello scorso 25 settembre preannunciando un vero e proprio picco di casi a cui avremmo assistito soltanto verso la fine ottobre. I calcoli, però, sembrano non reggere e già adesso, a mese appena iniziato, la Campania sembra superare le cifre previste.

Al 25 settembre in Campania si contavano 11.355 positivi, 382 ricoveri e 27 pazienti in terapia intensiva. Secondo le previsioni degli esperti, dopo dieci giorni, arrivando circa al 21 ottobre, i dati avrebbero dovuto essere i seguenti: 14.255 contagi, 552 ricoveri e 38 pazienti in terapia intensiva.

Dal grafico, mostrato poi durante la diretta, si contemplava anche una stima maggiore, supponendo un eventuale peggioramento della situazione. Stando a tale analisi, i contagi avrebbero superato di poco i 16.000, i ricoveri sarebbero rimasti al di sotto dei 600 e le terapie intensive sotto i 50.

Il Governatore accompagnava tali previsioni dicendo:

“Ve lo dico fraternamente, le alternative sono drammaticamente semplici. O decidiamo di convivere con il Covid fino al vaccino e rispettiamo regole rigidissime, o tra una settimana chiuderemo attività economiche, locali, bar. Non ci sono terze vie. Voglio vedere le mascherine sulla bocca non sul gomito. Se tra 3/4 giorni la situazione non cambia ma si aggrava, noi chiuderemo tutto.”

“Se l’alternativa è passeggiare in allegria o avere i morti per strada non ci sono dubbi, non è una cosa che fa piacere dire. Vi prego di fare questo piccolo sacrificio, altrimenti chiuderemo quante più attività economiche possibili. Siamo tornando indietro rispetto alle ordinanze di riapertura del post-lockdown. Ci sarà un periodo di 24 ore in cui la Polizia avrà tolleranza per chi non indossa la mascherina poi partirà la multa di mille euro. Se non si cambia, passeremo ai locali della movida. Lo sapete quando c’è da decidere la Campania è la prima a farlo.”

In realtà, i dati degli ultimi giorni mostrano che la Campania ha già superato di gran lunga le stime, quasi anche quelle previste in caso di ulteriore aggravamento. Dunque, sicuramente al 21 ottobre i numeri saranno molto più elevati di quelli stimati.

Stando al bollettino di ieri, infatti, il totale dei positivi si attesta a 16.464, superando di +2.209 quelli previsti per fine ottobre. I ricoverati sono 548, superando i 552 previsti, e i pazienti in terapia intensiva sono 55, ben 17 in più di quelli ipotizzati.

Le previsioni dei contagi da Covid-19 in Campania, dunque, non hanno avuto riscontro nella realtà. Se ad oggi, 9 ottobre, quelle soglie già sono state superate, al 21, in mancanza di un intervento efficace, potrebbero attestarsi su cifre ancora più elevate.

Potrebbe anche interessarti