De Luca risponde a de Magistris: “Inviamo personalmente al sindaco tutti i giorni i dati sui contagi di Napoli”

De Magistris De Luca

Nei giorni scorsi il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, aveva chiesto in una lettera inviata a De Luca e al presidente del consiglio Conte di poter essere informato sui casi di covid presenti in città. Il primo cittadino infatti rivendicava il suo ruolo politico e si rammaricava della mancata cooperazione con la Regione nella gestione dell’emergenza:

“Ritengo necessario, urgente ed indispensabile che tutti i dati, sull’andamento del virus, mi siano comunicati costantemente ed in modo dettagliato, perchè rappresentano lo strumento principale che consente di poter analizzare il contagio sul territorio ed, in particolare, la sua diffusione all’interno di ogni Municipalità. Non solo, ma anche la relativa recrudescenza e penetrazione nel territorio e tra la comunità della Città Metropolitana – parte molto rilevante della Regione Campania – di cui, ricordo, sono il Sindaco”.  

Ora arriva il comunicato dell’Unità di Crisi che risponde a de Magistris:

“In relazione ai dati sui contagi e sulla situazione epidemiologica in Campania, questa Unità di Crisi conferma quanto segue:
1) I dati quotidianamente acquisiti dal Servizio Sanitario Regionale sono trasmessi direttamente sulla piattaforma informatica della Protezione Civile Nazionale.
2) Gli stessi dati vengono ufficialmente comunicati ai Comuni. Il Comune di Napoli e personalmente il Sindaco, ricevono altresì un dettagliato bollettino quotidiano dall’Asl di competenza, nel quale vengono forniti tutti i dati anagrafici, le residenze di ogni singolo contagiato, nonché l’elenco storico di tutti i positivi della città di Napoli aggiornato giorno per giorno”.

Ieri i dati sono così arrivati e il Comune ha realizzato una mappa dei contagi divisa per Municipalità dividendole in zone verdi e rosse a seconda del numero di casi.


Segui Vesuviolive.it su: