Focolaio a Monte di Procida, casi in aumento: tra i positivi una neonata di pochi mesi e due bimbi

Continuano ad aumentare i casi di Covid-19 a Monte di Procida. Il sindaco, Peppe Pugliese, ha comunicato quattro nuove positività. Tra queste una bimba di pochi mesi.

Queste le sue parole:

“Altri quattro cittadini montesi sono risultati positivi al Covid. Ad oggi, pertanto, abbiamo 68 casi di Covid-19 a Monte di Procida. Tutti senza necessità di ospedalizzazione. Rispetto a quelli che abbiamo avuto nei giorni scorsi, quelli di oggi sono numeri contenuti e quindi questo ci lascia ben sperare. Tuttavia, mi addolora sapere che tra i positivi di oggi ci sono una bimba di pochi mesi ed una signora molto anziana. A loro e a tutti gli altri mando un forte abbraccio, seppur a distanza.”

“L’apprensione è tanta, l’agitazione pure, lo capisco. Però, come vedete, ce la stiamo mettendo tutta per risolvere il problema. Dateci il tempo e lo spazio per lavorare con serenità, perché ne abbiamo veramente bisogno.”

Prosegue ringraziando l’Asl e i cittadini che hanno messo a disposizione i loro appartamenti liberi per le persone risultate positive.


Il focolaio scoppiato a Monte di Procida ha interessato anche la vicina Bacoli, anch’essa colpita dall’incremento dei contagi. Anche qui si sono registrati quattro nuovi casi di Covid-19, così come reso noto dal sindaco, Josi Gerardo Della Ragione.

Egli ha comunicato: “Vi sono 4 nuovi cittadini di Bacoli risultati positivi al Covid-19. In città i casi salgono a 27. Di questi, 24 asintomatici e 3 ricoverati in ospedale. Poche ore fa ho appreso, inoltre, che due bambini dell’istituto Paolo di Tarso sono risultati positivi al Coronavirus. Uno nel plesso di Baia, l’altro in quello di Miseno. Entrambi andranno sanificati. Gli studenti resteranno in isolamento domiciliare, insieme agli insegnanti, fino all’esito dei tamponi.”

Intanto, il primo cittadino ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza per il liceo Lucio Anneo Seneca fino al 25 ottobre. Anche i presidi dei due istituti comprensivi di Bacoli si stanno attrezzando per avviare la didattica a distanza.

Potrebbe anche interessarti