ULTIM’ORA. Morta Jole Santelli, Governatrice della Calabria: lottava da tempo contro un tumore

Jole Santelli, Governatrice della Calabria, è morta durante la notte. Da tempo combatteva contro un cancro che, nelle ultime ore, avrebbe aggravato le sue condizioni fino a condurla alla morte.

La donna nel mese di dicembre avrebbe compiuto 52 anni. Proprio un membro del suo staff avrebbe appreso per primo la tragica notizia, trovando il suo corpo privo di vita. La notizia è stata confermata anche dal sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto.

Lo scorso gennaio, come candidata di Forza Italia e pupilla di Berlusconi, la Santelli sbaragliò la concorrenza alle elezioni, divenendo la prima Governatrice donna della regione e di tutto il Sud.

Sempre a difesa del Mezzogiorno d’Italia, la Governatrice calabrese aveva difeso a spada tratta il suo territorio anche durante l’emergenza Coronavirus, battendosi profondamente per far ripartire l’economia del Meridione.

A tal proposito, forte dei pochi contagi registrati nella regione ma in generale del Sud, aveva avviato per prima la riapertura delle attività economiche già nel mese di aprile. Parlava, infatti, di una “convivenza col virus ovvia e normale” senza gettare nel baratro l’economia di regioni già messe in ginocchio dal lockdown e dalla crisi economica.

Come De Luca, era propensa per la chiusura della propria regione per evitare che le quelle più colpite dalla pandemia diffondessero quest’ultima anche al Sud, rendendo la situazione ancor più complicata.

Purtroppo, durante la notte Jole Santelli è morta. La donna ha combattuto con tutte le sue forze fino alla fine, non lasciando mai trapelare l’aggravarsi delle sue condizioni di salute.

 

Potrebbe anche interessarti