Dal Veneto arriva una denuncia: mascherine tossiche contenenti biossido di titanio

mascherine tossiche

Covid – dal Veneto la denuncia sulle mascherine tossiche. La mascherina ormai è entrata a far parte della nostra vita da mesi. C’è chi la indossa, chi no, chi preferisce una con più stile e chi va sul classico, la semplice mascherina chirurgica.

Dal Veneto arriva una denuncia dell’Associazione Adiconsum – servizio mandato in onda da TgR Veneto– , in Italia sarebbero in circolazione mascherine contenenti biossido di titanio, elemento cancerogeno per la salute dell’uomo.

La Guardia di Finanza ha sequestrato diversi lotti, poiché privi di documentazione, che sono stati poi analizzati e dove sono state trovate mascherine con un’alta percentuale di titanio all’interno.

Adiconsum Veneto chiede al Governo di vietare l’utilizzo di questo composto in Italia, così come fatto in Francia, e di indicare una scheda tecnica che spieghi i materiali usati per creare la mascherina.

Tutti i prodotti hanno una scheda tecnica che spiega da dove proviene e con cosa è stato fatto. Le mascherine no, si comprano ma, non si ha la certezza su che materiale sia stato utilizzato, se può essere dannoso per la salute oppure no” – riferisce uno dei portavoce.

Tante in questi mesi sono state le polemiche sulle mascherine tossiche e sulla loro presunta pericolosità. Tanti però soni stati anche i virologi che ne hanno escluso la nocività e hanno invitato ad utilizzarla nel miglior modo possibile, coprendo quindi naso e bocca.

La mascherina a questo punto è diventato il dispositivo di protezione personale più importante in circolazione e il suo uso può salvare molte vite.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più