Conte firma il decreto ristori: “5 miliardi alle categorie più colpite”

Il premier Giuseppe Conte è intervenuto in conferenza stampa comunicando di aver varato il decreto ristori. Si tratta di un decreto che va a sostenere le varie categorie che hanno visto limitarsi la loro attività a seguito dell’ultimo Dcpm.

Conte ha sottolineato proprio il fatto che durante la stesura del Dcpm sono state prima controllate le risorse a disposizione per queste categorie, che di fatto sono a rischio. L’emergenza infatti ha portato con sé la grave conseguenza della cessazione delle attività in molti esercizi commerciali, oltre ai bollettini sanitari sempre più gravi.

I sostegni saranno percepiti dai soggetti di tali categorie direttamente sul conto corrente a partire da novembre. Un aiuto concreto che si spera possa mandare avanti queste famiglie che al momento hanno difficoltà a mettere il piatto a tavola.

Queste le parole del Premier Giuseppe Conte in conferenza stampa: “Abbiamo appena varato il decreto ristori. Un decreto che vale oltre 5 miliardi di euro che saranno utilizzati pe dare risorse immediate a beneficio delle categorie più colpite dalle misure restrittive dal Dcpm.

Parlo dei bar, ristoranti, pizzerie, piscine, palestre e tanto altro. Abbiamo firmato l’ultimo Dcpm solo una volta che siamo stati sicuri delle risorse in nostro possesso. I contributi a fondo perduto arriveranno direttamente sul conto corrente sui soggetti delle categorie interessate.

Questo è il metodo più efficace. Confidiamo che già a metà novembre gli italiani possano riceverlo. Le stesse categorie potranno anche beneficiare di altre misure come l’indennità specifica per i lavoratori dello spettacolo”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più