Covid, responsabile Pronto Soccorso del Cotugno: “Siamo pieni. Senza alcun dimesso non possiamo curare gli altri”

nicola maturo cotugnoContinua a preoccupare la situazione posti letto della sanità campana. Il dott. Nicola Maturo, responsabile del pronto soccorso del Cotugno, nell’ultima edizione del TGR Campania, ha sollevato ancora una volta la problematica.

Queste le sue parole ai microfoni del giornalista Rai Perone: “Siamo in grande affanno perché i numeri sono aumentati. In questo momento siamo pieni, in più abbiamo un certo numero di auto private e ambulanze che stanno aspettando per entrare. Purtroppo siamo saturi, l’ospedale è pieno. Stiamo aspettando che venga dimesso qualcuno per far entrare gli altri.”

“Io avevo suggerito un lockdown breve. Giusto un paio di settimane per bloccare la catena dei contagi perché la crescita è esponenziale. Per questo i contagi aumentano e le persone continuano a venire al pronto soccorso. Al momento la situazione è critica.”

Il dott. Nicola Maturo, in prima linea all’ospedale Cotugno, non è il solo a lanciare l’allarme. In tutta la regione i posti letto scarseggiano così come il personale. Addirittura si sta cercando di richiamare anestesisti e rianimatori ormai andati in pensione.

Non ultimo il problema dei numerosi contagi avvenuti proprio tra il personale medico. Attualmente, per fare un esempio, il Covid Center di Boscotrecase è interessato da un vero e proprio focolaio. Ne consegue l’ulteriore carenza del personale a disposizione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più