Covid, l’allarme del Cts: più di 3 milioni di italiani violano la quarantena

cts quarantenaLa situazione covid nel nostro paese potrebbe essere ancora più drammatica di quanto immaginiamo. Secondo quanto riportato dal quotidiano La Stampa, il Cts ha diffuso un dato preoccupante: ci sarebbero almeno 3 milioni di italiani che non stanno rispettando la quarantena.

Stando all’ultimo bollettino diffuso dal Ministero della Salute, in Italia ci sono 331.557 persone positive in isolamento domiciliare. “Per ciascuna di loro ci sono almeno 10 di contatti stretti che dovrebbero essere in quarantena”, spiega una fonte tra le più autorevoli del Cts.

Ciò significa che a rispettare l’isolamento domiciliare dovrebbero essere altri 3 milioni e 300 mila persone. La realtà dei fatti però è ben diversa. Considerando anche i tamponi eseguiti sia nel pubblico che nel privato, circa 6 milioni di italiani dovrebbe essersi barricati in casa: molti di più rispetto ai 331.000 di cui siamo a conoscenza. L’allarme del Cts è chiaro: molte persone non stanno rispettando la quarantena in una fase critica della pandemia.

A questo punto”, spiega la stessa fonte del Cts, “sarebbe meglio imporre direttamente la quarantena di 14 giorni ai contatti stretti asintomatici, saltando il tampone finale, che mette sotto stress i laboratori che lavorano già al limite delle possibilità e che è di scarsa utilità, perché anche in caso di positività le evidenze scientifiche mostrano che dopo due settimane il rischio di contagiosità è praticamente azzerato”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più