Napoli, droga al posto del cibo a domicilio: scoperti 40 panetti nello zainetto di un rider

napoli droga ciboIn questi giorni le consegne a domicilio sono aumentate in tutta la Campania. I ristoranti e i pub non posso  far consumare i clienti al tavolo e quindi per decreto le uniche attività consentite sono la vendita per l’asporto o il delivery.

La Questura di Napoli rende noto che nella giornata di ieri è stata fermata una coppia che all’interno dello zaino termico non aveva cibo ma bensì droga. I due quindi cercavano con questo escamotage di non essere fermati ma sono stati beccati dai falchi della Squadra Mobile durante il consueto un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. La coppia, a bordo di uno scooter, si trovava in via Galileo Ferraris.

“I falchi hanno notato uno scooter condotto da una persona che, con atteggiamento circospetto, faceva da “battistrada” ad un altro motociclo con a bordo un uomo e una donna la quale indossava uno zaino termico con il marchio di una nota azienda di consegne di cibo a domicilio. I poliziotti li hanno seguiti fino a via Foria dove, con il supporto di altri equipaggi, hanno intimato l’alt ad entrambi i conducenti ed uno di essi ha aggredito gli operatori ma è stato bloccato mentre la donna, abbandonata la borsa, si è data alla fuga così come il conducente dell’altro motoveicolo“.

Nello zaino la scoperta della droga invece del cibo:

“Gli agenti, dopo aver recuperato e sequestrato la borsa contenente 40 panetti di hashish per un peso complessivo di circa 4 kg, hanno rintracciato e bloccato il fuggitivo presso la sua abitazione, mentre la donna si è presentata presso gli uffici della Questura”.

I tre hanno tutti 28 anni, due dei quali con precedenti di polizia, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per resistenza a Pubblico Ufficiale. Uno dei conducenti è stato sanzionato per guida senza patente poiché mai conseguita.

#ViaForia: hashish nella borsa del “delivery”. Coppia arrestata con un complice.

Ieri pomeriggio i #Falchi della…

Pubblicato da Questura di Napoli su Mercoledì 11 novembre 2020

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più