ULTIM’ORA. È Ufficiale: la Campania è zona rossa

campania zona rossaLa Campania è zona rossa. Lo ha annunciato il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris in questi ultimi minuti, intervenendo sulla sua pagina ufficiale.

Queste le sue parole: “Avevo appena firmato l’ordinanza della quale tanto si è parlato e sulla quale tanto abbiamo lavorato ma prima ho voluto chiamare il Ministro Speranza.  Mi ha appena notiziato che la Campania è zona rossa. L’ordinanza quindi non ha più efficacia però son contento del lavoro che abbiamo fatto.”

“In quest’ordinanza si faceva chiarezza, si evidenziava che nella zona gialla le persone possono circolare, i negozi sono aperti, quindi non bisogna meravigliarsi del fatto che c’è tanta gente per strada. Chiudere una strada non aveva senso ed efficacia, anzi rafforzava concentrazioni in altri luoghi.”

Vietati, dunque, gli spostamenti anche all’interno del proprio Comune e a qualsiasi orario salvo che per motivi di lavoro o altre necessità. Vietati gli spostamenti da una regione all’altra e da un comune all’altro.

Bar e ristoranti chiusi 7 giorni su 7. Asporto consentito fino alle ore 22 e nessuna restrizione alle consegne a domicilio. Chiusi i negozi, salvo beni alimentari e di necessità.

Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici. Sospese le competizioni sportive. Chiusi musei, mostre, teatri, cinema, palestre, sale gioco e scommesse, bingo.

Per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50%, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico. Per quanto riguarda le scuole resterebbero aperte solo scuole dell’infanzia, elementari e prima media ma il Governatore campano già in precedenza aveva disposto la chiusura dei plessi scolastici.

Probabilmente in serata sarà firmata l’ordinanza che entrerebbe in vigore domenica. Tuttavia, per questo, si attende ancora l’ufficialità.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più