Campania, sindaci rinunciano allo stipendio per sostenere i cittadini: “Chi ha, aiuti chi ha meno”

Sono già diversi i sindaci campani che hanno deciso di mettere al servizio dei cittadini i propri stipendi in questi mesi difficili. Il tutto è partito da un’iniziativa del primo cittadino di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, e accolta dal conduttore radiofonico Gianni Simioli che, nel corso della trasmissione, ha avviato una vera e propria ‘catena’ solidale.

Uno dei primi ad aderire è stato Josi Gerardo Della Ragione, sindaco di Bacoli, chiamato in diretta, nel corso della trasmissione ‘La Radiazza’ proprio dal primo cittadino di Lacco Ameno. Il ‘gioco’, infatti, funziona in questo modo: ogni sindaco che accetta la partecipazione è chiamato, a sua volta, a lanciare il guanto di sfida ad un altro sindaco.

Josi racconta: “Ho accettato con piacere l’iniziativa, promossa da Gianni Simioli, di donare lo stipendio da sindaco in questi mesi difficili. Per aiutare i più deboli. Così è partita una bella catena di Sant’Antonio che coinvolge gli amministratori comunali. Un sindaco nomina l’altro.”

“Questa mattina ho raccolto l’invito del collega di Lacco Ameno, da cui parte l’idea (e che ringrazio), ed ho nominato il sindaco di Monte di Procida, Giuseppe Pugliese, che ha accettato con egual entusiasmo.”

In poche ore, dunque, al sindaco Pascale si sono aggiunti altri due amministratori comunali. Ma non solo: “Si è innescata una rete virtuosa straordinaria – continua Josi – e in queste ore tanti imprenditori, tanti cittadini mi stanno contattando perché vogliono partecipare. Aiutando chi ha bisogno. L’esempio è diventato contagioso. Meraviglioso.”

Del resto, la nostra Regione si è sempre impegnata ad aiutare il prossimo, soprattutto negli ultimi mesi. Per tale motivo è stato riattivato il conto corrente bancario per raccogliere fondi utili ad affrontare questa nuova emergenza economica. Il C/C  e la causale sono stati resi noti dal sindaco sulla sua pagina Facebook.

“Chi ha, aiuti chi ha meno. Siamo un popolo solidale, una comunità straordinaria. Da questa tempesta ci salveremo solo se restiamo uniti. C’è bisogno dell’aiuto di tutti. Forza” – conclude.

Lodevole, dunque, l’iniziativa dei sindaci campani che hanno deciso di donare i propri stipendi a favore della cittadinanza. Altri esponenti potrebbero accettare il loro invito così da estendere questa splendida azione solidale.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più