Coronavirus, Commissario per l’Emergenza Arcuri: “Vaccinazione di massa nel 2021”

Arcuri vaccinazione“Verso vaccinazione di massa nel 2021”. Lo ha detto il Commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri in conferenza stampa. Ma, sottolinea: “Il mio è un auspicio, non è una previsione”.

“La quantità di vaccini sarà crescente nel tempo, avremo progressivamente ogni mese sempre più dosi rispetto ai 3,4 mln di gennaio. Entro qualche mese potremo arrivare nel 2021 alla cosiddetta somministrazione su larga scala”, dichiara Domenico Arcuri. Infatti, spiega, il 17 novembre il ministero della Salute ha inviato delle specifiche tecniche e la quantità delle siringhe e degli aghi che dovrebbero acquistare per rendere certa la somministrazione per il primo e altri vaccini. “Confido che lunedì prossimo riusciremo a bandire la richiesta di offerta per acquistare siringhe, aghi e altri accessori indispensabili a garantire la somministrazione. Sarà un acquisto molto corposo e un po’ articolato: le tipologie di siringhe sono almeno tre e le misure degli aghi almeno sei”, dice Arcuri.

Ma, fa sapere anche che non è ancora previsto l’obbligo vaccinale. “Auspichiamo di vaccinare – ha detto Arcuri – una parte importante della popolazione nel primo semestre o entro il terzo trimestre del 2021. Ma non conosciamo quanti italiani vorranno farsi il vaccino”. La verifica, poi, della somministrazione sarà realizzata attraverso una piattaforma informatica per sapere come si chiamano le persone che hanno fatto il vaccino e dove lo hanno fatto, per seguire la tracciabilità dei beni sul territorio.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più