Infermiere in pensione torna in trincea e muore da eroe: “Alfonso non c’è più, il Covid lo ha portato via”

alfonso durante
Foto fb, Associazione Nessuno Tocchi Ippocrate

Il Covid-19 miete un’altra vittima: si tratta di Alfonso Durante, infermiere in pensione che ha deciso di ritornare in campo per offrire il suo contributo nella lotta alla pandemia. A darne annuncio è l’associazione ‘Nessuno Tocchi Ippocrate’.

Dalla pagina Facebook comunicano: “Oggi ci lascia Alfonso Durante, il vero eroe di questa pandemia. Infermiere di 75 anni in pensione che poco tempo fa ha deciso di rientrare in servizio al 118 della Misericordia di Grumo Nevano per senso del dovere. Si contagia e viene portato al Cotugno. In poco tempo passa in terapia intensiva e viene intubato.”

“Oggi la notizia che scuote tutto il 118. Alfonso non c’è più, il Covid lo ha portato via. Si stava godendo la pensione ma l’urlo delle persone in difficoltà durante la pandemia l’ha spinto ad indossare nuovamente la divisa dell’emergenza. Questa scelta l’ha pagata cara!”

Nelle ultime settimane, per sopperire alla carenza del personale sanitario, si sono susseguiti vari appelli per richiamare medici e infermieri dalla pensione. L’esperienza di Alfonso spinge l’associazione a diffondere un messaggio del tutto contrastante: “Sei un medico o un infermiere in pensione? Resta a casa, sei a rischio! Lavoriamo noi giovani per te!”

Asl Napoli 1 richiama gli anestesisti in pensione

Eppure, i vari bandi emanati con l’obiettivo di sopperire alla carenza di personale non hanno dato i risultati sperati. L’ultimo, riservato alla Regione Campania, ha ottenuto soltanto 165 candidature a fronte di 450 posizioni da ricoprire.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più