Le regole del Cts per il cenone di Natale: niente baci, a tavola non più di 6 persone e solo famigliari di primo grado

regole natale cenoneSe in queste ore sta circolando un’ipotesi del nuovo dpcm che entrerà in vigore a partire dal 3 dicembre, stanno trapelando anche le indicazioni che il Comitato Tecnico Scientifico ha fornito al governo per limitare i contagi durante le festività natalizie. Indicazioni molto rigide che prevedono un Natale con pochi intimi e un cenone solo tra parenti più stretti nel pieno rispetto delle regole anti-covid.

Come riporta ‘Il Messaggero’, anche le Chiese saranno interessate dai nuovi provvedimenti. Niente messa di Natale a mezzanotte perché il coprifuoco per tutti sarà alle 22. Coprifuoco quindi anche durante la Vigilia di Natale e la notte del 31 dicembre. Nessuno spostamento sarà consentito tra le regioni e i ristoranti rimaranno chiusi durante la feste. Sarà possibile riunirsi per il cenone della Vigilia di Natale o per la notte di San Silvestro per Capodanno nelle proprie abitazioni ma soltanto non più di sei persone per tavolo (esclusi i bambini). Persone che devono essere tutte tracciate e non devono aver avuto contatti con positivi nei giorni precedenti. Si fa leva sul senso civico delle persone (i controlli saranno pressoché impossibili) e si chiede un sacrificio che prevede soltanto i parenti di primo grado (genitori con figli e relative sorelle, fratelli) invitati al banchetto natalizio. Restano le raccomandazioni a evitare contatti con persone non appartenenti al proprio nucleo famigliare. Niente baci e abbracci per il brindisi a mezzanotte o per aprire i regali, bisogna mantenere la mascherina anche in casa e aprire ogni tanto le finestre per far favorire il ricambio d’aria.

Misure che dovrebbero essere valide per le regioni collocate in zona gialla e che dovrebbero riferirsi a tutta Italia. Verso metà dicembre infatti i contagi dovrebbero diminuire in tutto il paese consentendo il passaggio delle 2o regioni alla zona gialla e un conseguente allentamento delle misure ora in atto.

Potrebbe anche interessarti