La solidarietà della Croce Rossa di SMCV: pacchi alimentari ai bisognosi e telefonate a casa

Dal primo lockdown ad oggi le iniziative benefiche si sono rincorse per arginare la crisi economica innescata della pandemia. In prima linea c’è la Croce Rossa Italiana con le sue attività di solidarietà e supporto. Si prova ad alleviare le sofferenze finanziarie e psicologiche delle famiglie, improvvisamente colpite da una valanga che in solitudine è complesso poter parare.

Il Comitato di Santa Maria Capua Vetere e Curti da marzo ha intensificato una attività che periodicamente porta avanti. In tre supermercati – due a Santa Maria Capua Vetere e uno a Curti – è attivo il carrello solidale. Facendo appello alla generosità dei clienti si raccolgono generi di prima necessità e consegnati di volta in volta alle famiglie disagiate. Il pacco sarà recapitato dalla Croce Rossa direttamente a casa di chi ne ha bisogno.

«La cosa più importante al di là del pacco che serve, è instaurare un rapporto con le persone – sottolinea il Dott. Pellegrino Dattolo, presidente del Comitato Croce Rossa S.M.C.V. e Curti -. Noi rispondiamo anche ad altre richieste come ad esempio la domanda di vestiti, comprare il filo per caricare il telefonino che la signora aveva dimenticato in ospedale oppure pigiama e vestaglia per una ragazza che doveva partorire, come fare per avere il duplicato della tessera sanitaria. Molte di queste famiglie ci vengono segnalate dai servizi sociali dei Comuni del distretto di cui ci occupiamo e si tratta di nuclei già conosciuti. Poi ci giungono istanze di aiuto anche da altri. L’obiettivo è non lasciare solo alcuna persona. Abbiamo consegnato anche farmaci ospedalieri salva vita durante il confinamento primaverile ed ausili sempre ritirati presso la farmacia ospedaliera. Abbiamo fatto l’indagine di siero-prevalenza nei comuni di Santa Maria Capua Vetere e Portico, consegnato mascherine a Curti e Santa Maria in collaborazione con la Protezione Civile. Insomma proviamo a soddisfare le esigenze di chi ne ha realmente bisogno». 

Il tema della solitudine abbraccia pericolosamente molte persone, sia positive che in quarantena fiduciaria, così come gli anziani. Tutti costretti a rimanere tra quattro mura, spesso da sole in un perenne stato di angoscia e malessere psicologico. E’ l’altra faccia nociva della pandemia. Anche in questo caso la Croce Rossa viene in assistenza attivando due attività di supporto psicologico.

«Abbiamo una psicologa che offre un servizio a distanza di aiuto. Ma abbiamo anche degli operatori formati che semplicemente chiacchierano al telefono con persone sole, che necessitano di un po’ di compagnia. Una chiacchierata che rappresenta un momento di svago – racconta Pellegrino Dattolo – per liberare la mente dai pensieri negativi di questi giorni difficili». 

COME CONTATTARE LA CROCE ROSSA, COMITATO DI SANTA MARIA CAPUA VETERE – CURTI

PAGINA FACEBOOK

MAIL: santamariacapuaveterecurti@cri.it

Numero di telefono: 351 548 7957

Potrebbe anche interessarti