MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Piano Campania, De Luca: “Il Covid prima o poi passerà. Ora pensiamo al futuro dei cittadini”

Il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della sua ultima diretta, ha spostato l’attenzione sul futuro della Campania.

Queste le sue parole: “Dobbiamo cominciare sempre più a lavorare per il futuro. Il Covid passa, mese o prima mese dopo, ma dobbiamo iniziare a parlare di tranquillità per le famiglie. Abbiamo presentato un ‘Progetto Campania’ incentrato su cinque obiettivi per i prossimi anni.”

De Luca guarda al futuro della Campania: il progetto

Tali obiettivi riguardano: sviluppo di un sistema industriale e agricolo di avanguardia; soluzione dei problemi strutturali storici della Campania (ambiente, rifiuti, settore idrico, monitoraggio ambientale, falde acquifere, depurazione delle acque); interventi di riqualificazione urbana per le grandi periferie; solidarietà, aiuto alle fasce deboli; informatizzazione e digitalizzazione di tutte le attività della Regione.

Riguardo il quarto punto, il Governatore ha precisato: “Vogliamo dare anche una risposta alle famiglie rispetto a quella che sarà la grande emergenza del 2021 cioè la crisi demografica. L’Italia scenderà sotto i 60 milioni di abitanti, diventando un paese che invecchia non crea ricchezza. Si rischia di non avere più le risorse per pagare il sistema pensionistico, la scuola e i trasporti pubblici. Non avremo risorse per garantire il futuro dei nostri figli.”

Per concretizzare questo grande progetto: “Il presupposto di tutto è rappresentato dal problema finanziario. Dobbiamo essere pronti a utilizzare i fondi europei. Io mi auguro che la manfrina che continua a livello nazionale di fondi comunitari abbia termine. A tal proposito ho segnalato in consiglio un problema che avremo di fronte perché stanno cercando di ridurre le risorse destinate al sud. Già siamo la Regione che riceve meno dal Fondo Sanitario Nazionale, ora stanno cercando di ridurre anche i fondi da destinare al sud.”

L’allarme di De Luca: “Vogliono depredare il Sud a vantaggio del Nord”

Il Presidente De Luca chiarisce che per rendere concreto tale intervento a favore del futuro della Campania, e dell’Italia in generale, è necessario anche il rapporto con il governo nazionale. A tal proposito lamenta: “Rischiamo di perdere l’ultimo treno per riportare l’Italia nel novero dei paesi più avanzati del mondo. Sono ormai 25 anni che perdiamo ogni anno un punto di PIL rispetto alla Germania.”

“In queste condizioni fra 5/7 anni non avremo più risorse per pagare i grandi servizi di civiltà. In queste condizioni, in cui servirebbe uno sforzo di unità nazionale per parlare all’Italia del suo futuro, abbiamo classi dirigenti talmente impoverite e invigliacchite da non riuscire a parlare più un linguaggio di verità ai nostri cittadini. Così continuiamo a scivolare verso il basso.”

Potrebbe anche interessarti