MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Le strade di Napoli cambiano nome: ci sarà slargo Ippocrate, Viale The Beatles e targa per Apicella

slargo ippocrate beatlesLe strade di Napoli presto cambieranno nome. La Commissione Consultiva per la Toponomastica Cittadina, presieduta dal Sindaco de Magistris con l’Assessore Alessandra Clemente, ieri ha approvato non soltanto la nuova denominazione dell’impianto di Fuorigrotta da San Paolo a ‘Stadio Diego Armando Maradona’. Via libera anche ad altre idee come lo slargo Ippocrate o viale The Beatles.

SLARGO IPPOCRATE – Ippocrate fu un medico considerato il padre della medicina moderna. In suo onore si è proposto di intitolare una piazzetta, uno slargo, preferibilmente nel quartiere Sanità. Un modo per ricordare le tante vittime causate dal covid e l’impegno del personale sanitario, in prima linea durante l’emergenza. La proposta è nata dal dott. Franco Di Stasio, Presidente della Società Italiana di Odontoiatria Sportiva e condivisa dal Presidente Scotti dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Napoli.

TARGA PER PASQUALE APICELLA – In onore dell’agente di Polizia morto in un inseguimento lo scorso 27 aprile a Calata Capodichino, l’Assessore alla Toponomastica Alessandra Clemente ha proposto l’apposizione di una targa commemorativa. La targa sarà collocata, dopo sopralluoghi con l’ufficio competente e la moglie dell’agente Apicella, sulla facciata prospiciente su via Tommaso Cornelio del palazzo in angolo tra questa via e Calata Capodichino.

TERREMOTO 1943 – La Commissione ha approvato alcune proposte avanzate dal consigliere alla Memoria della Municipalità 3 Francesco Ruotolo – purtroppo recentemente scomparso proprio a causa del Covid-19 –, di intitolazione del piccolo emiciclo presente nel tratto iniziale di via Don Bosco a Maria, Ciro e Salvatore Palumbo, vittime in quelle zone nel settembre del 1943, nonché del punto preciso – frutto degli approfondimenti storici svolti con passione e competenza dallo stesso Ruotolo – per la localizzazione della targa commemorativa alla memoria della distruzione del Ponte di Bellaria, in via Miano, il cosiddetto Fondo Maranese.

ALIGHIERO NOSCHESE – Su proposta dell’Assessore all’Ambiente Raffaele Del Giudice e del Consigliere Comunale Mario Coppeto è stata approvata l’intitolazione allo showman Alighiero Noschese (1932 – 1979), dello slargo pedonale antistante alla stazione della funicolare di Chiaia prospiciente sulla via Domenico Cimarosa con l’istituzione del toponimo Largo Alighiero Noschese. Sempre su proposta del Consigliere Mario Coppeto, di intitolazione ai Beatles del tratto di via Sebastiano Conca ricadente all’interno del Parco Mascagna, è stata definita con l’istituzione del toponimo Viale The Beatles e l’ intitolazione a Carlo Maranelli del nuovo tratto stradale di collegamento tra via Amerigo Vespucci e piazza Duca degli Abruzzi.

Il Sindaco de Magistris e l’Assessore Alessandra Clemente sono stati i firmatari della intitolazione di una strada alla memoria di Antonia Bernardini morta dopo quattro giorni di agonia, nell’Ospedale Cardarelli di Napoli per le gravi ustioni riportate su tutto il corpo per l’incendio del letto dove era legata nell’allora manicomio giudiziario di Pozzuoli. La richiesta era stata avanzata dalla Cooperativa Sociale Lazzarelle per l’iniziativa “Una strada per Antonia”.

Infine la Commissione ha approvato l’apposizione di una serie di targhe commemorative alla memoria di Gioacchino Luigi Mellucci nella zona di ingresso della Funicolare centrale e del Teatro Augusteo, all’Istituto di Cultura Meridionale – La Cultura rende l’uomo libero e felice nei pressi del civico 63 di Via Chiatamone e su richiesta dalla Fondazione Castelcapuano, nei pressi della cella dove è stato recluso Luigi Settembrini nell’ambito dei lavori di riqualificazione del Castel Capuano nel Grande Progetto UNESCO Centro storico di Napoli.

 

 

 

Potrebbe anche interessarti