De Luca tuona: “Quest’anno Natale e Capodanno non esistono o andremo al disastro”

Il Governatore Vincenzo De Luca, nel corso della sua ultima diretta, ha evidenziato l’impossibilità di festeggiare il Natale e il Capodanno come siamo soliti fare.

Ha ribadito che: “La Campania è contraria al rilassamento, all’apertura della mobilità, a tutte queste manfrine a cui stiamo assistendo. Comuni grandi e piccoli, cosa fare a Natale e Capodanno. In queste due settimane noi ci giochiamo il futuro del nostro Paese. Decidiamo nell’arco di una decina di giorni se ci sarà un’ecatombe a gennaio oppure no. Mi auguro che sia chiaro il problema che è di fronte al nostro Paese.”

A preoccupare il Presidente è il picco influenzale, previsto tra fine dicembre e inizio gennaio, e un’eventuale ripresa del contagio che impedirebbe l’avvio della campagna di vaccinazione.

“Dobbiamo avere la forza di essere rigorosi al massimo in questi giorni di feste. Abbiamo visto alcune immagini di Torino o Milano, appena uscite dalla zona rossa con una valanga di persone per strada. Possiamo anche decidere di impiccarci con le nostre mani, l’importante è essere consapevoli dei problemi.”

De Luca: “Niente Natale e Capodanno”

“La mia opinione è che dobbiamo avere la forza di resistere oggi a tutte le spinte demagogiche. Dobbiamo avere il coraggio di dire ai nostri concittadini che quest’anno Natale e Capodanno non esistono. Devono essere giorni di raccoglimento familiare, religioso ma non possono essere i giorni delle feste normali altrimenti andiamo al disastro.”

“Per quello che riguarda la Regione Campania cercheremo di seguire questa linea di rigore. Abbiamo un problema delicato che riguarda la città di Napoli con un migliaio di contagi al giorno. Dobbiamo stare attenti, mi appello ai cittadini: dobbiamo essere estremamente rigorosi e consapevoli.”

Dunque, il Presidente De Luca, ha imposto una linea di rigore anche per i giorni di Natale, Capodanno e tutti quelli festivi per evitare che un ulteriore ondata di contagi possa travolgere la nostra Regione.

Potrebbe anche interessarti