MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Napoli, controlli a tappeto: chiusi 2 bar, multate 11 persone in giro senza mascherina

controlli anti-assembramento napoli
Facebook Questura di Napoli

Continuano i controlli anti-assembramento a Napoli, soprattutto a seguito del passaggio in zona arancione. Gli agenti del Commissariato Decumani e i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno disposto la chiusura di due bar e multato 11 persone.

Controlli anti-assembramento a Napoli: chiusi due bar, multate 11 persone

Sono state identificate 141 persone. Per 11 di queste è scattata la sanzione in quanto si trovavano in strada oltre l’orario consentito prive di mascherina.

I titolari di due bar in piazzetta Nilo e via Mezzocannone dovranno pagare una sanzione di 400 euro essendo stati sorpresi a vendere bevande pronte per l’immediato consumo all’esterno del locale. I due non potranno proseguire le loro attività per cinque giorni.

Non si arresta, dunque, il lavoro delle forze dell’ordine. I controlli anti-assembramento proseguiranno con ancor più forza in vista delle festività natalizie, non solo a Napoli. Proprio il Governatore Vincenzo De Luca, durante il suo ultimo aggiornamento alla cittadinanza, aveva annunciato la necessità di rafforzare i controlli soprattutto in aeroporti e stazioni.

Intanto si attendono conferme ufficiali riguardo l’eventuale introduzione di un’eccezione al divieto di spostamento. Il Governo sta pensando ad una deroga per consentire gli spostamenti tra piccoli comuni almeno nella giornata di Natale. Il divieto, però, rimarrebbe in vigore nei giorni di Santo Stefano e Capodanno.

Resterebbe comunque l’obbligo di rispettare il coprifuoco imposto e l’impossibilità di spostarsi da una provincia all’altra.

Potrebbe anche interessarti