Just Eat per i più bisognosi: un ‘piatto sospeso’ e una donazione di 50 cent per ogni ordine ricevuto


A Natale Just Eat, app leader per ordinare cibo online, rinnova il suo impegno a sostegno dei più bisognosi. Dal progetto ‘Ristorante Solidale’, lanciato lo scorso anno, nascono due ulteriori iniziative: ‘Un piatto sospeso per Natale’ e la ‘Winter Charity Campaign’.

L’iniziativa ‘Un Piatto Sospeso per Natale’ prevede la donazione di 1 piatto a domicilio, per ogni ordine ricevuto, da oltre 40 ristoranti a Milano, Torino, Roma e Napoli. Dal 14 al 20 dicembre il cibo sarà donato a famiglie, comunità, case accoglienza di Caritas Ambrosiana, Caritas Diocesana Torino, Caritas di Roma e Caritas di Napoli.

Quest’anno la donazione sarà effettuata anche tramite la creazione di codici digitali prepagati utilizzabili su Just Eat in modo gratuito, con l’obiettivo di raggiungere oltre 250 famiglie nelle città aderenti. Ciò per consentire loro di ordinare in modo semplice, diretto e gratuito cibo a domicilio, supportandoli nel consumo di più pasti.

L’obiettivo si inserisce nel più ampio contesto dell’iniziativa ‘Ristorante Solidale’ lanciata lo scorso Natale da Just Eat: promuovere l’inclusione sociale grazie all’utilizzo del digitale con particolare attenzione alla lotta alla povertà alimentare.

Inoltre, attraverso la ‘Winter Charity Campaign’, prevista per sabato 19 dicembre, verranno donati 50 centesimi per ogni ordine ricevuto, coinvolgendo oltre 18.000 ristoranti, raccogliendo fino a 1.5 milioni di euro. L’iniziativa celebra anche la Giornata Internazionale della Solidarietà che si tiene ogni 20 dicembre.

Il ricavato sarà devoluto alla Comunità di Sant’Egidio, come supporto delle sue attività di sostegno alimentare, incrementate in tutta Italia per rispondere all’accresciuto bisogno di tante famiglie vulnerabili nel 2020 a causa della pandemia.

 

Potrebbe anche interessarti