L’ambulanza non passa tra i vicoletti: anziana soccorsa con l’Apecar

Anziana soccorsa in Apecar. Può sembrare una notizia di malasanità dovuta alla mancanza di ambulanze, tanto più che giunge da una regione, la Calabria, che è tra le più penalizzate dal sistema di ripartizione delle risorse e i cui cittadini si trovano ad avere servizi che rasentano lo zero nonostante le tasse che pagano come nel resto d’Italia. Invece si tratta di un esempio di buona sanità, perché questo stratagemma ha consentito alla donna di essere trasportata in ambulanza nonostante la sua abitazione fosse praticamente inaccessibile.

Anziana soccorsa in Apecar: un esempio di buona sanità

L’episodio è accaduto a Santa Severina, minuscolo centro in provincia di Crotone. La signora Anna, 86 anni, soffre purtroppo di insufficienza respiratoria e cardiaca ed ha avuto bisogno dell’aiuto del 118 la cui ambulanza, tuttavia, non poteva raggiungere l’abitazione che si trova tra vicoletti strettissimi e ripidi. Allora il personale ha raggiunto l’anziana a piedi, che è poi stata caricata sull’apecar del marito: il tempo di raggiungere l’ambulanza la quale ha poi completato regolarmente il percorso verso l’ospedale.

Potrebbe anche interessarti