Celentano difende De Luca sul vaccino: “L’ha fatto per incoraggiarci”

celentano

Dopo la pioggia di critiche di questi giorni che ha colpito il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha deciso di farsi immortalare come primo politico italiano ad aver ricevuto la dose del vaccino, c’è qualcuno dal mondo dello spettacolo che ha deciso di prendere le sue parti.

Si tratta di Adriano Celentano che, tramite i suoi canali social, ha commentato così la scelta del presidente De Luca: Sono amico del sindaco di Napoli, de Magistris, però apprezzo il gesto di De Luca nel vaccinarsi per primo. È chiaro che l’ha fatto per incoraggiarci“.

Quello che ha notato il famosissimo cantante e attore è esattamente l’altra faccia della medaglia: mentre i più hanno visto nel gesto del presidente De Luca la volontà di “saltare la fila” delle figure che hanno la priorità tra le persone che devono sottoporsi al vaccino (medici, infermieri, personale sanitario e poi anziani), Celentano ha visto un modo per metterci la faccia e assicurare ai cittadini la sicurezza e la necessità del vaccino.

Ancora troppe persone dichiarano la propria contrarietà alla diffusione del vaccino anti-Covid e un gesto del genere fatto da un uomo politico ormai di spicco non soltanto in Campania, potrebbe essere una buona mossa a livello mediatico per “convincere” i cittadini.

Nonostante questa nuova visione della questione, le prime 9750 dosi di vaccino arrivate in Italia dovevano servire per avviare simbolicamente la campagna vaccinale premiando chi, da marzo ad oggi, si è tanto speso per salvare vite rischiando la propria. Su questa storia si è espresso anche un medico chirurgo del Cotugno che ha attaccato De Luca: “Quella dose era la mia”.

Potrebbe anche interessarti