Pozzuoli, la terra continua a tremare: “Sciame sismico e boati avvertiti dagli abitanti”

Un altra scossa di terremoto ha colpito la città di Pozzuoli e le zone limitrofe nella mattinata di oggi, 2 gennaio 2020. Come comunicato dall’Osservatorio Vesuviano, l’evento sismico, di magnitudo 1,7 con epicentro la zona Solfatara, si è verificato alle 10:18 alla profondità di 0,58 km. Quest’ultimo è stato preceduto da uno sciame sismico: soli 18 secondi prima è stata rilevata un’ulteriore scossa di magnitudo 1,0.

Terremoto a Pozzuoli oggi 2 gennaio 2020

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, è intervenuto rendendo noti i dati ricevuti dall’Osservatorio: “L’evento è stato preceduto da 6 scosse avvenute in zona Solfatara, di magnitudo compresa tra 0,4 e 1,0, tra le 2:02 e le 10:00.”

“L’area epicentrale si presenta leggermente spostata verso ovest rispetto a quella dove si sono verificati gli eventi di fine dicembre. Alcuni eventi potrebbero essere stati accompagnati da boati avvertiti dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro.”

Nell’area puteolana, nel corso delle ultime settimane, diversi sono stati i fenomeni sismici avvertiti. Eventi che hanno allarmato la popolazione che anche stavolta sembra aver avvertito la scossa seppur di lieve entità. È quanto trapela da alcuni gruppi presenti su Facebook in cui più cittadini raccontano di aver avvertito il sisma.

Proprio in occasione dell’ultima scossa, risalente al 28 dicembre scorso, il primo cittadino era intervenuto per tranquillizzare la cittadinanza esortandola ad evitare inutili allarmismi. Dal 2012 il Dipartimento Nazionale di Protezione ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde (base) a gialla (attenzione). Ciò ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più