Covid, nuova ordinanza di Speranza: 5 regioni passano in zona arancione

È attesa per questa sera la firma, da parte del ministro della Salute Roberto Speranza, di una nuova ordinanza che andrà in vigore da domenica 10 gennaio a venerdì 15 gennaio, con le indicazioni sulle fasce entro le quali saranno incluse le diverse regioni e province autonome. Dal 16 gennaio andrà invece in vigore il nuovo Dpcm.

La Campania resta in zona gialla

In zona arancione dovrebbero passare Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto, stando ai risultati della bozza dell’ultimo monitoraggio ISS. Per le altre regioni tutto dovrebbe restare inviato, tra cui la Campania per la quale dovrebbe essere confermata la zona gialla.

L’indice Rt medio calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,03, in aumento da quattro settimane. In Italia l’epidemia si troverebbe “in una fase delicata che sembra preludere ad un nuovo rapido aumento nel numero di casi nelle prossime settimane, qualora non venissero definite ed implementate rigorosamente misure di mitigazione più stringenti”. Sembrano dunque inverosimili ipotesi di zona gialla in tutta Italia, così come eventuali zone bianche.

Solamente la Toscana è attualmente a rischio basso, mentre 12 sono le regioni e province a rischio alto e 8 a rischio moderato. Calabria, Emilia-Romagna e Lombardia presentano un Rt superiore ad 1 anche nel valore inferiore; Liguria, Molise, Sardegna, Sicilia, Umbria, e Valle d’Aosta lo superano nel valore medio, mentre la Puglia lo raggiunge e lo sfiorano Lazio, Piemonte e Veneto. Circa l’occupazione dei posti in terapia intensiva, 13 regioni sono sopra la soglia critica (la settimana scorsa erano 10). A livello nazionale in tasso di occupazione è superiore alla soglia critica del 30%.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più