Tiziana Cantone, recuperati dati persi dal suo cellulare: scatta l’ipotesi omicidio

tiziana cantone dati cellulare

Tiziana Cantone è la giovane donna morta nel settembre del 2016: ora grazie ai dati sul cellulare potrebbe aprirsi un nuovo scenario. Tiziana aveva solo 31 anni quando un video hot circolato sul web, che la vedeva protagonista, l’avrebbe spinta a togliersi la vita. La giovane donna era stata vittima di quello che oggi chiamiamo revenge porn. La mamma di Tiziana non aveva mai creduto all’ipotesi suicidio e per questo motivo aveva sempre cercato di scovare la verità.

A dicembre, le indagini sono state riaperte con l’ipotesi di omicidio. I contenuti del telefono e dell’iPad di Tiziana Cantone erano stati cancellati, ma i due dispositivi erano ancora in custodia della polizia giudiziaria. Sulla cancellazione dei dati, infatti, è stata aperta un’indagine per frode processuale dalla Procura di Napoli Nord.

Ora, grazie all’aiuto degli esperti dell’Emme-Team, studio legale con sede a Chicago alla quale si è affidata la mamma Teresa Giglio, è stato possibile risalire a dati del cellulare di Tiziana Cantone. I dati relativi ai contatti telefonici e alle attività internet della giovane donna saranno depositati alla Procura della Repubblica di Napoli.

Adesso si ipotizza un nuovo scenario: quello dell’omicidio. Per gli avvocati dell’Emme-Team, Tiziana sarebbe stata vittima di suicidio e sul foulard che era stato ritrovato al collo della donna pare ci siano delle tracce maschili.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più