Presentati i quattro calendari Millimetrica (Bambini, spose, studentesse e pizza Sorbillo): “Quattro opere d’arte”

calendari millimetricaBambini, spose, studentesse e donne che amano la Pizza sono i protagonisti di quattro calendari che sono stati presentati oggi alla Camera di Commercio di Napoli. Un appuntamento fisso, quello dell’imprenditore e titolare di Millimetrica Luigi Aprea, che non si è fermato neanche con il covid. Gli scatti infatti sono stati realizzati in questi mesi nel pieno rispetto delle restrizioni. Inoltre quest’anno Luigi Aprea è riuscito a sorprendere tutti e a portare a compimento un calendario in più. Segno della voglia di rilancio di un settore che nei prossimi mesi tornerà nel pieno della sua attività.

Alla conferenza di presentazione dei quattro calendari ha partecipato anche Fabrizio Luongo, segretario Casartigiani:

“Queste sono quattro opere d’arte. Ognuna di loro racconta qualcosa: la resilienza della donna, la costante della pizza, la difficoltà dei bambini a mantenere le distanze e quella di un settore come il wedding che ha bisogno di ristori. Noi infatti ci stiamo impegnando per rilanciare l’economia e abbiamo stanziato 43 milioni per l’intero comparto. Speriamo che ad agosto le cose cambino”.

I quattro calendari, di cui Luigi Aprea va fiero, saranno distribuiti il prossimo weekend ai passanti nella centralissima Via Toledo:

“E’ stato difficile realizzare questi calendari con una pandemia in atto ma ci siamo riusciti anche grazie alla collaborazione di tutti gli sponsor. Già stiamo lavorando al progetto per il prossimo anno e speriamo a maggio di poter presentare una serie di eventi per il Fashion Wedding Show”.

IL CALENDARIO DEI BAMBINI

Il tema scelto quest’anno è stato ‘a un metro da te’, attraverso 13 immagini si è cercato di raffigurare la difficoltà dei bambini a mantenere le distanze. Come spiegato da Salvatore Marseglia che ha firmato i 13 scatti:

“I bambini sono usciti di casa solo per realizzare gli scatti. Un modo anche per socializzare dato le scuole chiuse. Un progetto difficile che vede i bambini rappresentati anche con degli oggetti. Lo scatto secondo me più significativo è infatti quello di gennaio dove ci sono due bimbi con in mano un hula hoop immaginario. Oppure la copertina con degli specchi che appunto riportano in un’altra dimensione, una visione romantica che volevamo dare”.

IL CALENDARIO DI SORBILLO

La pizza è una costante nella vita dei napoletani e non poteva non esserci un calendario che la valorizzasse. Per questo si è deciso di associare questa pietanza alla donna. In particolare gli scatti riflettono il tema ‘dell’emancipazione della donna’, come cambia dagli anni ’10 fino ad un ipotetico futuro. Dalla sportiva che indossa la maglia del Napoli, alla musicista, passando per l’astronauta. Pizza e location naturalmente fornita da Gino Sorbillo:

“La pizza è donna. Nella nostra pizza c’è tutta Napoli, c’è tradizione, gioie, dolori. Spesso noi diciamo ‘accarezza la pasta della pizza come fosse una donna’, ci vuole un tocco preciso per prepararla, raffinato e la si lavora con la tecnica dello schiaffo. Noi abbiamo improvvisato e abbiamo associato anche in base ai colori delle modelle, un gusto della pizza ad ogni donna”.

IL CALENDARIO DELLE STUDENTESSE

Le studentesse come quadri. E’ questa l’idea alla base del calendario delle studentesse che le ritrae appunto come 13 quadri eseguiti in chiave moderna. C’è infatti la ragazza con l’orecchino di perla o l’autoritratto di Frida Kalho, passando per Marilyn Monroe e Donna con Homunculus di Meine Squad. Il tema è appunto ‘lockart’ come spiegato da Nicola D’Orta docente Ilas Academy:

L’idea iniziale era diversa: vedere le studentesse per i vicoli di Napoli. Poi con il covid abbiamo cambiato e abbiamo deciso di puntare sulla cultura sia quella dell’università che quella dei musei. Ogni quadro è quanto più realistico possibile, abbiamo scelto anche in base alla modella (i suoi colori, i caratteri somatici) che quadro rappresentare”.

IL CALENDARIO DELLE SPOSE

Unico calendario che presenta scatti con location d’esterni è quello delle spose. ‘La sposa coraggiosa’ è il tema scelto per un calendario che è stato realizzato anche a dicembre con il freddo e il maltempo. Con coraggio infatti le spose non si sono perse d’animo e guardano con ottimismo al futuro. A realizzare gli scatti e il make up di questo calendario e di quello di Sorbillo ci hanno pensato gli studenti delle accademie dam academy e rea academy dirette da Melania Mormile:

“Non è stato facile, ma i nostri ragazzi hanno lavorato come professionisti. Questi scatti sono stati realizzati anche in condizioni difficili, per esempio quando abbiamo acceso il fumogeno rosa pioveva. Ma abbiamo deciso che molti faranno parte di una prossima campagna pubblicitaria”.

Contento anche Mauro Grosso, supervisore Dan academy che ha coordinato i giovani:

“Ci sono stati molti scatti importanti. Per esempio quello lesbo è stato uno scatto voluto, non bisogna nascondersi. Poi abbiamo rappresentato anche una Lucia Mondello moderna e Daenerys del Trono di Spade”.

 

 

Potrebbe anche interessarti