Covid, la TV americana elogia la generosità di Napoli: “Chi ha di meno dà di più”

tv americana elogia napoli

Dal caffè sospeso al panaro solidale, la tv americana elogia Napoli e la sua generosità, da sempre una peculiarità dei suoi abitanti. Napoli, anche nel periodo del Coronavirus, dove un po’ tutti sono stati e sono tuttora costretti ad affrontare una situazione difficile dal punto di vista soprattutto economico, non si è fermata e ha continuato a mostrare l’affetto verso i cittadini più bisognosi, dando vita ad iniziative speciali e solidali.

Iniziative come il caffè sospeso (usanza già esistente da prima della pandemia), le donazioni per permettere aiutare coloro che non possono permettersi di pagare il tampone, denominato poi tampone sospeso, fino al panaro solidale, che ha fatto il giro del mondo, dove tramite la vecchia tradizione del passarsi le cose attraverso il panaro, i napoletani hanno inserito libri, spesa e altro per aiutare chi ne aveva bisogno, rispettando anche la distanza di sicurezza.

La solidarietà di Napoli è dunque arrivata fino in America, dove la CBS, una tra le più importanti reti televisive americane, ha elogiato la città partenopea con la messa in onda di un breve filmato in cui vengono raccontate tutte le iniziative solidali intraprese dalla città.

Piccoli gesti ma che in questo periodo difficile si sono rivelati enormi, se non fondamentali, arrivando ad aiutare migliaia di persone in difficoltà.

Il giornalista Chris Livesay, che ha realizzato il servizio per la rete CBS, e che ha definito “l’esempio di Napoli e dei napoletani nell’affrontare il COVID”, è andato in giro per Napoli mostrando all’America le iniziative e la generosità dei napoletani.

“It’s almost always the people who have the least that give the most” ovvero “Quasi sempre sono le persone che hanno meno, che danno di più”, ha detto Chris Livesay nel concludere il servizio.

Ecco il servizio:

Potrebbe anche interessarti