Riapre Il Cartastorie, un viaggio alla scoperta della storia di Napoli: ingressi gratis per due settimane


Riapre Il Cartastorie di Napoli e regala ai visitatori l’ingresso gratuito per le prime due settimane. Il Museo multimediale dell’Archivio Storico di Napoli, sito in via dei Tribunali, presso Palazzo Ricca, resterà aperto dal martedì al venerdì dalle ore 10:00 alle 18:00.

Riapre Il Cartastorie di Napoli: l’ingresso è gratuito

La riapertura, avvenuta lo scorso 27 gennaio, è stata comunicata a mezzo social: “Per favorire la ripartenza della cultura anche il museo della Fondazione Banco di Napoli segue la linea indicata dal Mibact di rendere visitabili i musei ed i parchi archeologici nei giorni feriali.”

In zona gialla, infatti, i luoghi della cultura sono tornati a ripopolarsi facendo il pieno di visite. La presidente della Fondazione, Rossella Paliotto, ha commentato: “Un piccolo passo per tornare a godere dello straordinario patrimonio culturale della Fondazione Banco di Napoli sempre nel rispetto delle norme di sicurezza.”

Di qui l’idea di dare nuovamente il benvenuto ai cittadini regalando loro l’ingresso omaggio: “A Il Cartastorie l’ingresso è gratuito fino al 10 febbraio. Vedere paesaggi nuovi restando nella propria città? Provate ad attraversare i corridoi di carta del Museo dell’Archivio Storico della Fondazione Banco di Napoli.”

“Un’esperienza immersiva tra faldoni e multimedialità che vi farà conoscere i segreti nascosti della città negli ultimi 500 anni. Quanto è stato pagato il Cristo Velato? Come nasce il Tesoro di San Gennaro? Queste e tante altre storie vi aspettano a via dei Tribunali 214.”

Il Museo, inaugurato nel 2016, accoglie più di un miliardo di documenti, catalogati dal 1500 ad oggi. Attraverso di essi è possibile ricostruire la storia di Napoli nei secoli, attraverso un vero e proprio viaggio indietro nel tempo. La sede accoglie l’archivio storico bancario più importante al mondo. Non è un caso che nel 2017 si è collocato tra i vincitori dell‘Europa Award, la massima onorificenza europea nel campo dei beni culturali e monumentali.

Potrebbe anche interessarti