Ennesimo femminicidio, Sonia muore a 29 anni: uccisa dall’ex con 20 coltellate

sonia salvatore carforaA Specchia Gallone, piccola frazione di Minervino di Lecce, nel tardo pomeriggio di ieri, 1 febbraio 2021, ha perso la vita Sonia, vittima della furia del suo ex fidanzato Salvatore Carfora, 39enne originario di Torre Annunziata.

Sonia, uccisa dall’ex Salvatore

La donna stava passeggiando per strada con il suo compagno quando si è consumata la tragedia. Sonia, 29 anni, è stata uccisa con oltre venti coltellate inflitte dall’uomo che poco prima diceva di amarla. Si tratta dell’ennesimo e brutale femminicidio che ha portato alla morte una giovane donna, ‘colpevole’ di aver ricominciato una nuova vita al fianco di un altro uomo.

“Stavamo andando al supermercato io e lei da soli. Poi è sbucato lui, l’ha presa dal collo e ha cominciato ad accoltellarla. Ha continuato dandole più di una ventina di coltellate” – ha raccontato Francesco Damiano, fidanzato di Sonia, in diretta Tv a ‘Mattino Norba’.

“Lei ha cercato di liberarsi, io nel frattempo cercavo aiuto ma non c’era nessuno. Poi mi sono messo ad urlare ed è arrivato qualcuno. Lui era già scappato e lei giaceva a terra” – ha concluso.

Salvatore Carfora, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato dagli agenti del commissariato di Otranto mentre si dirigeva verso la stazione ferroviaria, probabilmente con l’intento di lasciare la città. Fermato questa mattina, durante l’interrogatorio avrebbe ammesso la sua colpevolezza.

L’uomo era da poco uscito dal carcere a causa di un ulteriore episodio di violenza. Si era, infatti, scagliato contro un parcheggiatore abusivo ferendolo a coltellate. Ora è stato nuovamente arrestato con l’accusa di omicidio volontario.

Potrebbe anche interessarti