De Magistris: “Ora tutti si sono resi conto di chi è Renzi. Noi venivamo attaccati”

Anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha detto la sua sulla crisi di Governo, attaccando duramente Matteo Renzi, colui che ha avviato la rottura.

De Magistris contro Renzi

Proprio su Renzi, secondo quanto riportato da La Repubblica, ha detto: “Ha raggiunto il suo obiettivo cioè quello di fare fuori politicamente Giuseppe Conte. Un obiettivo che a tratti assume un intento anche personale. In queste cose Renzi si appassiona, ricordiamo il campanellino ‘stai sereno’ ad Enrico Letta.”

“Oggi tutti si stanno rendendo conto di chi è Renzi. Sono gli stessi che quando circa sei anni fa a Napoli mettevamo a nudo quel Presidente del Consiglio nel suo modo di fare politica venivamo duramente attaccati. Invece noi avevamo ragione e questa è una piccola soddisfazione.”

Prima ancora dell’incontro avvenuto tra Mario Draghi e Sergio Mattarella aveva detto: “Credo che si proverà a costruire un Governo ma non so come. Da sindaco e da cittadino mi auguro che sia un Governo politico, che sia votato da una maggioranza politica. Spero che i parlamentari si assumano la responsabilità visto che non sono stati eletti solo per prendere 10mila euro al mese ma per traghettare il Paese fuori da questo momento.”

Intanto si è da poco concluso il discorso di Draghi, convocato dal Presidente della Repubblica per affidargli l’incarico di formare un nuovo Governo. Dopo aver appoggiato le parole dello stesso Mattarella ha affermato: “Sono fiducioso che dal confronto con i partiti emerga unità. Scioglierò la riserva al termine delle consultazioni.”

L’idea di indire nuove elezioni non convince nemmeno il Capo dello Stato in quanto rallenterebbero inevitabilmente l’attività del Governo che, in questo drammatico periodo storico, non può di certo fermarsi. A tal proposito prosegue l’indignazione di molti nei confronti di Renzi, visto come l’artefice di un ulteriore disastro a discapito dell’intera nazione.

Potrebbe anche interessarti