L’eccellenza napoletana ai Golden Globe 2021: candidato il film con Sophia Loren

Ai Golden Globe 2021 l’Italia ci sarà contando sul talento partenopeo: a ricevere ben due candidature è stato il film ‘La vita davanti a sé’ che ha come protagonista Sophia Loren. La pellicola, una produzione Netflix diretta da Edoardo Ponti, figlio dell’attrice napoletana, ha riscosso notevole successo.

Golden Globe 2021: c’è ‘La vita davanti a sé’ con Sophia Loren

Il racconto è tratto da un romanzo di Romain Gary e ruota attorno alla figura di Madame Rosa, un’anziana ex prostituta ebrea sopravvissuta all’Olocausto. Eppure, sono ancora vive dentro di sé le sofferenze innescate dalla Shoah. Interpretata dalla Loren, la donna si dedica ai figli delle prostitute del quartiere e incontra Momo, un bambino senegalese che si ritroverà ad ospitare.

Proprio in occasione dello sbarco su Netflix di ‘La vita davanti a sé’, il New York Times, celebre quotidiano statunitense, ha inserito l’attrice protagonista nella classifica delle migliori attrici del 2020. Per la diva, il prestigioso quotidiano ha speso parole di stima e ammirazione: “Sophia Loren regna ancora dopo 70 anni da diva. A 86 anni, una star del cinema da quando era adolescente, non ha nulla da dimostrare.”

“Ma ancora oggi ha tutto ciò che l’ha resa l’iconica regina del cinema italiano per così tanti anni. È maestosa come sempre ma anche essenzialmente e appassionatamente populista: una dea dello schermo il cui dominio è sempre stato il mondo dei comuni mortali.”

L’eccellenza napoletana, incarnata perfettamente da Sophia Loren, gareggerà, dunque, anche nell’ambito di una delle premiazioni internazionali più attese dell’anno, nella categoria ‘Film stranieri’. Il Golden Globe, infatti, è un riconoscimento statunitense assegnato annualmente ai migliori film e programmi televisivi. Quest’anno, causa pandemia, la premiazione è slittata al 28 febbraio.

Presente anche Laura Pausini che interpreta il brano ‘Io sì’, colonna sonora del film con la Loren. Altro italiano a concorrere per il premio è Filippo Meneghetti, regista del film ‘Due’.

 

 

Potrebbe anche interessarti