Nuovo Governo, Conte: “Qualcuno mi descrive come ostacolo. I sabotatori cercateli altrove”

L’ex Premier Giuseppe Conte, ha rilasciato le prime dichiarazioni alla stampa dopo aver lasciato definitivamente Palazzo Chigi per fare spazio a Mario Draghi.

Giuseppe Conte, le prime dichiarazioni

Queste le sue parole: “Desidero ringraziare il Presidente Mattarella, un prezioso interlocutore negli anni dei miei mandati sia nei rapporti istituzionali che personali, e tutti gli amici della coalizione che hanno collaborato per la realizzazione del nostro progetto politico”.

“Ieri ho incontrato Draghi e c’è stato un colloquio lungo e molto aperto. Gli ho fatto gli auguri di buon lavoro. In queste ore qualcuno mi descrive come un ostacolo alla formazione della nuova esperienza di Governo, evidentemente non mi conosce o parla in mala fede. I sabotatori cerchiamoli altrove, io ho sempre lavorato per il bene del Paese e continuerò a farlo. Spero che si possa formare un nuovo Governo che risolva le urgenze sul piano sanitario, economico e sociale, per l’interesse dei cittadini e per il bene del Paese”.

“Per questo auspico un Governo politico che sia solido e abbia quella sufficiente coesione per poter operare scelte politiche. Le urgenze del Paese richiedono scelte politiche, non possono essere affidate a squadre di tecnici.”

Infine conclude dicendo: “Mi rivolgo agli amici del Movimento, io ci sono e ci sarò. Come pure dico agli amici del PD e di Leu che dobbiamo continuare a lavorare tutti insieme perché il nostro progetto, che ho sintetizzato in ‘Alleanza per lo sviluppo sostenibile’, è un progetto forte, concreto che ha già iniziato a dare buoni frutti. Dobbiamo continuare a perseguirlo per modernizzare il nostro Paese nel segno della transizione energetica, digitale e dell’inclusione sociale.”

Potrebbe anche interessarti